Sterilizzare i vasetti di vetro in casa per evitare il botulino

Sterilizzare i vasetti di vetro che andiamo ad utilizzare per poter conservare in tutta sicurezza le nostre conserve, dolci o salate, è davvero molto importante, per garantire al prodotto di durare nel tempo e per evitare malattie come il botulino.

Sterilizzare i vasetti

Sterilizzare i vasetti quando si preparano le conserve da mettere via, rigorosamente in luogo asciutto e al riparo da fonti di luce e di calore, è davvero molto importante. Se avete deciso di preparare una marmellata o una confettura in casa o se volete preparare delle conserve sottolio o sottoaceto, delle olive in salamoia o altro ancora, non sottovalutate la preparazione dei contenitori.

La fase della sterilizzazione dei vasetti di vetro è davvero molto importante, per preparare i contenitori ad ospitare il cibo, che potrebbe vivere lì dentro anche molto a lungo, e anche per poter eliminare tutti i microorganismi che potrebbero risultare dannosi per la nostra salute, oltre che rovinare le conserve.

I rischi maggiori sono quelli di contrarre il botulino: l'intossicazione da Clostridium Botulinum è molto pericolosa per la salute, quindi impariamo a sterilizzare bene i vasetti. Se abbiamo uno sterilizzatore è tutto più facile, ma, ovviamente, c'è il sistema della nonna che può fare al caso nostro.

I vasetti di vetro, le guarnizioni e i coperchi vanno sterilizzati utilizzando una bella pentola: prima bisogna lavarli e sciacquarli, poi bisogna metterli in una pentola ricoprendoli di acqua fredda. Fate bollire, abbassate la fiamma e fate bollire per mezz'ora. Togliete i vasetti di vetro dall'acqua, rovesciateli su un panno da cucina pulito, a testa in giù. Poi fate evaporare l'acqua mettendoli a testa in su.

Foto | da Flickr di charliebay

  • shares
  • Mail