Jean Paul Gaultier sfila al Paris Haute Couture con la nuova collezione primavera estate 2014. Lo stilista francese è un vero amante della provocazione, dello stile sensuale e graffiante e anche della bellezza androgina. Tutto questo è stato perfettamente mixato nella nuova proposta d’alta moda, appena presentata nella capitale francese, che, tra mood anni ’20 e stile burlesque, ha visto scendere in passerella una delle icone più note associate al mito della pin-up: Dita Von Teese.

Se Chanel ha puntato su una moda sbarazzina e sportiva, forse un po’ troppo basic per l’alta moda, lo stile di Gaultier è decisamente più teatrale, sensuale e fortemente ispirato alla Parigi del passato.

Il leitmotiv della collezione è la farfalla che compare sulle giacche, sui corpetti con ali di farfalla e perfino negli abiti da sera. Il gusto resta legato a Pigalle e alle sue ballerine, una voglia di eccesso che emerge dai cappelli di piume o boa di struzzo. Non manca l’accenno alla bellezza androgina – non per niente il brand è noto per aver puntato su Andrej Pejic e Agyness Deyn – con completi ispirati allo stile maschile e resi femminili dalla presenza di cappellini con la veletta e scolli vertiginosi sulla schiena.

Molto è sicuramente stato già visto e una passerella così non è certo innovativa nella storia della griffe, ma i ricami minuziosi e i giochi di tessuto drappeggiato sono davvero unici e continuano a fare la storia di questa maison.
















Riproduzione riservata © 2022 - PB

ultimo aggiornamento: 22-01-2014