Difficile da ammettere, ma per noi donne uno degli ossi duri della trousse è certamente l’eyeliner. Questo cosmetico, che ci permette di perfezionare e talvolta scolpire il make-up occhi può, infatti, diventare insidioso per chi è alle prime armi e/o non ha la giusta manualità. La questione si complica ulteriormente se oltre al classico noir vogliamo sperimentare altri colori. Per questa ragione noi di Pinkblog vi veniamo in aiuto con semplici consigli da seguire per applicare l’eyliner nero o colorato in modo perfetto.

Come applicare l’eyeliner nero o colorato nel modo giusto

La prima cosa da dire è che, fortunatamente, in commercio non esiste una sola tipologia di eyeliner, ma ne esistono svariati. Si va da una versione liquida (quella standard) ad una in gel, fino ad arrivare alla ben più comoda versione in matita, che ci permette di non sbavare anche se siamo novizie del maquillage. In più ci sono anche i pigmenti minerali in polvere che possono essere trasformati in eyeliner gel o liquido semplicemente mescolandoli con prodotti cremosi o gelatinosi e applicati col pennello angolare.

Tutte informazioni molto utili per andare a comprendere meglio come applicare l’eyeliner nero o coloroato nel modo giusto. Dopo la scelta della consistenza più indicata per le nostre esigenze, il secondo step da seguire è quello di decidere l’effetto che vogliamo ottenere con il prodotto che andremo a stendere.

In tal senso, serve fare un distinguo fra i colori in modo da sapere sempre come utilizzare al meglio il prodotto. Solitamente le tinte scure servono per accentuare e drammatizzare il make-up e il loro “campo d’azione” è principalmente la palpebra mobile. In modo particolare la zona vicina alle ciglia. Al contrario, le tonalità chiare (soprattutto bianco e avorio), e quelle medio-chiare shimmer e metal (silver e oro), sono più adatte a creare dei punti luce e si usano solitamente nell’angolo interno dell’occhio.

Bisogna dire che una delle ultime tendenze in fatto di trucco (e le passerelle ne sono un esempio) è quella di usare l’eyliner al posto dell’ombretto. Questa sostituzione permette di ottenere linee nette e ben marcate al posto del più classico effetto sfumato. Capiamo che in questo modo il trucco diventa molto più deciso e netto e quindi molto più adatto al catwalk o ai tappeti rossi piuttosto che ad un look da tutti i giorni.

A questo punto possiamo però soffermarci su come applicare l’eyeliner nero nel modo perfetto. Dobbiamo ricordare che il nero liquido e altre tinte dark vanno applicate come penultimo step prima del mascara seguendo la linea cigliare. Attenzione però, mai iniziare a tracciare dall’angolo interno in poi. La regola vuole che occorra sempre partire da metà palpebra fino all’angolo esterno e poi più leggere dall’angolo interno fino alla metà.

Così facendo si evitano le macchie date da un eccesso di prodotto nella zona vicina all’osso nasale. Riprendendo la linea con una seconda passata, si riesce a recuperare ogni eventuale prima imprecisione nella zona centrale. Il tratto non deve finire dove termina l’occhio, ma deve proseguire di circa mezzo centimetro verso l’alto. Poi con una matita nera possiamo accentuare l’effetto colorando anche la rima inferiore e congiungendo il tratto della matita a quello dell’eyeliner. Il risultato finale sarà uno sguardo profondo e quasi felino.

Per la scelta dei colori alternativi al nero vi diciamo che la regola è quella di scegliere tonalità complementari al colore di occhi e capelli. Per quanto riguarda la sua applicazione va poi calmierata a seconda dell’effetto desiderato. Possiamo inoltre usare l’eyliner come un ombretto. Di conseguenza anche sovrapporre due colori l’uno sull’altro. In alternativa possiamo semplicemente usare un colore forte che contorni l’occhio e non aggiungere ulteriori orpelli.

Riproduzione riservata © 2022 - PB

ultimo aggiornamento: 10-09-2022