Come si pulisce il rame per averlo lucido

Come pulire il rame in maniera da averlo sempre lucido. Qualche consiglio utile per evitare l'ossidazione degli oggetti.

Se amate il rame e le pareti della vostra casa sono decorate con molte suppellettili avrete l'imcombenza di pulirle. Il tipico metallo rosso é abbastanza resistente alla corrosione ma ha bisogno di cure particolari se lo volete sempre lucido e brillante. Per evitare che si ricopra di patina verdastra, ecco le procedure da seguire con degli ingredienti che avrete sicuramente in casa. Se non sono molto sporchi lavateli in acqua e sapone per piatti, sciacquate e asciugate con cura, altrimenti passate ai metodi che seguono:

Aceto e sale
Per prevenire l'ossiddazione, basta mescolare sale fino e aceto. Versate il composto sul rame, strofinate ed eliminate lo sporco con una spugnetta non abrasiva. Sciacquate sotto acqua corrente e lucidate con un panno morbido, pulito ed asciutto.

Acqua
Mettete il rame in una pentola piena d'acqua e portate ad ebollizione. Lasciate gli oggetti in ammollo fino a quando non saranno state eliminate le macchie.

come-pulire-rame

Sale, aceto e farina
Mettete un cucchiaino di sale in una tazza di aceto bianco. Poi aggiungete della farina fino a creare un composto colloso. Mescolate bene e applicate il composto sul rame spalmandolo su tutta la superficie dell'oggetto. Lasciate agire secondo l'occorrenza fino ad un'ora. Sciacquate bene in acqua tiepida e lucidate.

Limone
Tagliate a meta un limone e strofinate la polpa su tutto l'oggetto. Infine scacquate sotto acqua corrente, asciugate e lucidate con panno morbido e asciutto.

Detersivo e ammoniaca
Per eliminare il verderame, basta fare un composto di detersivo liquido per piatti e ammoniaca e lavare con spugnetta morbida. Se le macchie si trovano negli incavi degli oggetti aiutatevi con uno spazzolino da denti con setole morbide.

Via | WikiHow

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail