Daimler investe sulle donne manager: quote rosa al 13% tra i dirigenti

Sono il 13 percento le manager donne in Daimler e sono destinate a crescere perché l’azienda automobilistica sta investendo in quote rose, proprio come General Motors.

Le donne si stanno affermando anche in quei settori strettamente maschili, come le aziende automobilistiche. Il colosso tedesco Daimler, quello che per intenderci produce Mercedes-Benz Vans, ha investito sulle quote rosa, portando nel 2013 la presenza femminile nelle posizioni dirigenziali al 13 percento. Un piccolo successo che, secondo la nuova politica aziendale, è solo allo stadio iniziale.

daimler

L’obiettivo è chiaro: entro il 2020 il 20% delle nostre posizioni dirigenziali dovrà essere occupato da donne. In Daimler siamo convinti che una maggiore varietà porti a migliori risultati.

Ha commentato Wilfried Porth, Responsabile Human Resources di Labor Relations & Mercedes-Benz Vans di Daimler AG, cui ha fatto eco una donna importante in azienda, Ursula Schwarzenbart, Chief Diversity Officer:

Negli ultimi otto siamo riusciti a fare molto sul fronte promozione delle quote rosa in posizioni dirigenziali. Vogliamo continuare a reclutare donne interessate ad una carriera nell’industria automobilistica, prospettando loro quali siano le opportunità offerte dal nostro settore.

I manager “rosa” non sono le uniche presenze femminili, considerate che circa il 30 percento del programma di tirocinio è rosa e lo è anche il 21 percento degli apprendisti. Il settore automobilistico sembra davvero molto aperto alle signore: da metà gennaio la General Motors è guidata da Mary Barra. È la prima volta che una manager prende il comando di una delle cariche più importanti (le cosiddette big three) ed è anche la prima volta che una donna guida un’azienda automobilistica.

Forse l'Italia è tempo che impari qualcosa… se non dai tedeschi, almeno dagli americani.

  • shares
  • Mail