Decori in pasta di sale: 3 metodi per dare l'effetto piumato ai lavoretti

Sembrano piume ma non lo sono! Eppure, se siamo brave a lavorare la pasta di sale, possiamo donarle un piacevole effetto piumato in pochi passaggi. Ecco i 3 metodi migliori per farlo

La pasta di sale, materiale atossico, malleabile, economico e realizzabile con pochi ingredienti che abbiamo già in casa, è un prodotto che piace a tutti, dando tante soddisfazioni a chi la utilizza. A seconda della confidenza e delle doti manuali è possibile realizzare lavoretti più o meno elaborati e perfetti per soddisfare gli attacchi d'arte improvvisi (o programmati!) di tutta la famiglia.

Un piccolo trucco, ad esempio, per dare ai propri decori una texture particolare, è quello di lavorarli prima della cottura con gli strumenti di decoro per plastilina o con qualche escamotage grafico in fase di pitturazione (come abbiamo visto un paio di mesi fa per donare ai lavori il caldo aspetto materico del legno).

Oggi Pinkblog vi suggerisce 3 metodi semplici per dare ai lavoretti in pasta di sale un piacevole effetto piumato. Così, visto che il Carnevale si avvicina, potrete realizzare monili da squaw o simpatici decori per la casa super colorati e dall'aspetto Carioca, come il manto di un bellissimo pappagallo tropicale. Ecco quindi tutto ciò che vi serve sapere per ottenere splendide realizzazioni "animalier".

Pasta_di_sale_039221636084cff8939df56c8fdfc9a6
Foto | da Pinterest di Jaine Haynes


  1. Effetto piumato con la forbice - Un metodo usatissimo con le paste malleabili (quando, ad esempio, si creano lavori con animaletti), è quello delle mini sforbiciate sulla pasta per farla sollevare. Basta dare una prima forma all'impasto (es. tondeggiante o ovale se stiamo facendo il corpo di un gufetto o di un altro uccellino) e poi usare la punta della forbice di piatto, tagliando di pochi millimetri sotto l'impasto. In questo modo otterremo delle linguette triangolari in grado di simulare l'effetto delle piume.

  2. Effetto piumato con incisioni e pittura - Se il lavoro a cui ci stiamo dedicando è una ghirlanda di piume o monili a forma di piuma, che esigono una base piatta e non tridimensionale come i decori precedenti, il metodo migliore per ottenere l'aspetto piumato è di incidere la sfoglia prima della cottura e poi dare profondità al decoro con la pittura. Per farlo si usa un coppapasta a forma di piuma o il coltellino da plastilina per intagliare la pasta distesa a mano libera. In un secondo momento si usano pattern o utensili da cucina (come il classico stuzzicadenti) per tracciare dei piccoli solchi nella sfoglia. Raggiunto l'effetto sperato si possono cuocere i lavori in forno e poi accentuare le incisioni con un perfetto uso del chiaro-scuro coi colori.

  3. Effetto piumato con le piume vere - In commercio è facile acquistare piume sintetiche da usare come applicazioni nel campo della sartoria o come estroso particolare per un makeup selvaggio. Ebbene, queste piumette possono essere usate come "tappetino" per imprimere nella pasta di sale un motivo piumato molto chic. Basta appoggiarle sulla pasta, preventivamente stesa e lisciata sul piano di lavoro, e passarci sopra il matterello. Dopo di che si può incidere o coppare la sfoglia a piacimento, cuocerla e perfezionare il tutto con la giusta pittura.

Pasta_di_sale_dc830dd8fae092c0200c57ecef78ab1e
Foto | da Pinterest di Sheila Fuller

  • shares
  • Mail