Come coltivare le rose paesaggistiche in vaso

Romantiche, profumate e vestite di mille tonalità diverse. Le rose vantano queste ed altre qualità che le rendono regine del giardino. Ma anche del balcone, se usiamo alcune accortezze per coltivarle in vaso

a:2:{s:5:"pages";a:4:{i:1;s:0:"";i:2;s:66:"Come coltivare le rose in vaso: tempi e modi per la messa a dimora";i:3;s:64:"Come coltivare le rose in vaso: le irrigazioni e le concimazioni";i:4;s:43:"Come coltivare le rose in vaso: la potatura";}s:7:"content";a:4:{i:1;s:1841:"

Cliché vuole che le donne siano sensibili fondamentalmente a due tipi di regali: i gioielli e i fiori. Nell'ultimo caso ovviamente sono le rose le più gradite, simbolo di amore, amicizia o gelosia e anche ornamento profumato perfetto per la propria casa.

Ma così come di rose recise è davvero pieno il mondo, la stessa cosa vale per gli esemplari da giardino, vere regine di siepi e pareti rampicanti. Tuttavia, esiste anche una qualità che si adatta benissimo in vaso, necessita di meno attenzioni e spazio ed è anche più resistente all'attacco dei parassiti della variante classica. Si tratta della cosiddetta rosa paesaggistica o coprisuolo.

Ecco i seguito come coltivare questo meraviglioso fiore quando non si hanno a disposizione troppo tempo e risorse, ma si vuole comunque abbellire il terrazzino di casa con una pianta regale, che fiorisce copiosamente ma senza estendersi eccessivamente in altezza.

Come coltivare rose in vaso

Rose fucsia
Rose rosa antico
Rosa bianca

";i:2;s:1114:"

Come coltivare le rose in vaso: terreno e vaso

Rose fucsia

Una buona specie di rosa paesaggistica, meglio da acquistare già preformata in vivaio, è la White Meidiland, una bellissima varietà bianca, perfetta per i vasi rettangolari del davanzale. Il terreno perfetto per questa pianta è argilloso, con un pH fra i 4,5 e 8. Per la messa a dimora scegliamo contenitori di una buona ampiezza (non serve che siano eccessivamente grandi, perché la rosa non ha una crescita radicale importante), bucati sotto e foderati con uno strato di argilla espansa.

Ogni periodo dell'anno va bene per l'invaso, persino il momento della fioritura, visto che qualunque tipo di rosa non risente di particolari sofferenze per i trapianti.

Foto | da Flickr di T.Kiya

";i:3;s:959:"

Come coltivare le rose in vaso: le irrigazioni e le concimazioni

Rose rosa antico

Importante è dare il giusto sostegno alla rosa, innaffiandola con regolarità ma solo quando il terreno è asciutto. Regoliamoci proprio tastando e guardando la terra e irrighiamo abbondantemente quando ci rendiamo conto che si è asciugata del tutto. Un paio di mesi prima della nuova fioritura aggiungiamo anche del fertilizzante liquido per rose all'acqua e bagniamo per dare il giusto livello di nutrimento.

A livello di posizione, la rosa paesaggistica sta bene al sole o al massimo a mezz'ombra.

Foto | da Flickr di T.Kiya

";i:4;s:772:"

Come coltivare le rose in vaso: la potatura

Rosa bianca

Le rose paesaggistiche, come ogni altro tipo di rosa, hanno dei periodi di potatura da rispettare. Febbraio è il mese ideale per l'eliminazione dei rami secchi, che vanno tagliati per dare più leggerezza alla pianta, tuttavia anche in piena estate potrebbe essere necessaria una potatura di contenimento, qualora l'esemplare sia cresciuto troppo.

Foto | da Flickr di Va.Rose";}}

  • shares
  • Mail