Il Ministero dell'Amore iraniano in soccorso dei cuori infranti

Un Ministero dell’amore per contrastare il degrado del divorzio: succede in Iran dove 2 coppie su 10 si lasciano ogni anno.

Iran

Il divorzio non è solo un problema occidentale. Sembrano essere sempre più numerosi anche in Iran, dove il 22 percento dei matrimoni ogni anno finisce alla deriva. Il governo di Hassan Rouhani è estremamente preoccupato della situazione: tema una disgregazione sociale, che si rifletta sul paese anche a livello economico.

Come risolvere il problema? È stato istituito il ministero dell’amore al fine di assistere i cuori infranti o soprattutto dare loro una seconda possibilità. In che cosa consiste? In realtà è un sito internet studiato per combinare matrimoni.

Ci si collega a www.hamsan.tebyan.net, ci si iscrive e si creano una profilo protetto che può essere svelato solo se il potenziale partner è interessato. In questo modo la privacy di uomini e donne, reduci da un matrimonio fallito è tutelata, ma si possono creare nuove occasioni d’amore. Il Governo ci crede molto e punta a celebrare 100 mila matrimoni ogni 12 mesi.

Foto e via | Hansan Tabyan

  • shares
  • Mail