Donne "normali" sulla copertina di Redbook: è la prima volta per il magazine

Redbook punta alla diversità: per la prima volta nella storia del magazine in copertina ci saranno sei donne normali.

Non era mai successo nella storia di Redbook. Sulla copertina del prossimo numero di settembre saranno protagoniste sei donne normali. Non ci saranno le super top, non ci saranno le modelle bianchissime e magrissime di Prada e neanche qualche personaggio del cinema. È la prima volta nella storia della rivista.

Queste sei signore sono state strappate alla loro vita di tutti i giorni e sono le vincitrice del primo annuale Real Women Style Awards. Rappresentano le donne dai 25 ai 42 anni, con etnie differenti e anche storie professionali e carriere totalmente diverse. Non sono ricche, sono persone che lavorano e che fanno fatica tutti i giorni: il loro reddito non arriva dalle passerelle o da una vita agiata. La normalità non è quindi solo nel loro aspetto, decisamente lontano dallo stereotipo della modella, ma anche nello stile di vita.

Sono signore che non si fanno selfie per sponsorizzare le Louboutin gentilmente omaggiate e arrivate per posta come molte fashion blogger, ma comprano i loro vestiti e tutto quello che indossano. Una cosa però dobbiamo ammetterla: dalla prossima settima Redbook sarà davvero qualcosa di nuovo, per certi versi unico e forse ci farà sentire tutte un po’ più orgogliose. Le riviste di moda, però, sono fatte anche per sognare, per proiettarsi in un mondo che da sempre è destinato a pochi. È questo di cui abbiamo realmente bisogno?

Via | Redbookmag

  • shares
  • Mail