Atleta australiano perde e si consola con lo junk food

Il potere terapeutico dello junk food non conosce limiti, i luoghi comuni vogliono che siano le donne a trovare conforto nel cibo, ad affondare il cucchiaio nella vaschetta di gelato o a mangiare patatine fritte mentre guardano film strappalacrime a letto o sul divano. Fa sorridere la foto di Sawan Serasinghe, un atleta australiano specializzato in badmington che nell’ultima gara contro il Taiwan alle Olimpiadi di Rio 2016 ha perso.

Perdere ad un appuntamento per cui ci si allena per 4 lunghi anni è una delusione che pesa e che non si smaltisce tanto presto! Dopo mesi e anni di duro allenamento, sacrifici, alimentazione controllata e dieta ferrea, Sawan Serasinghe subito dopo aver perso la partita a Rio 2016 è andato da McDonald's e si è consolato con il cibo ordinando ogni ben di Dio.

Wow what a week it has been in Rio! Have to say I am disappointed about the match today. We definitely had a good chance to stretch the match to three sets toward the end of the second set but couldn't close it out. We would have loved to end our first Olympic campaign with a win against a much higher ranked pair. Although having said that, there are lots of good things to learn from the matches in the last three days playing against more experienced pairs. Can't wait to go back home to start training and keep on improving! Just want to say thanks again to everyone back home for the on going support. Definitely motivated me to fight hard on court everyday! Now it's time to eat some junk food after months of eating clean! ?

Una foto pubblicata da Sawan Serasinghe (@sawansera) in data: 13 Ago 2016 alle ore 20:44 PDT

Sawan Serasinghe ha pubblicato sul suo profilo Instagram una foto che lo ritrae con sei porzioni di patatine fritte, hamburger di vari tipi, nuggets di pollo, Coca-Cola e brownies!

Niente consola come lo junk food!!

Fonte | leggo

  • shares
  • Mail