Bullismo on line: Pull a Pig non è il solo scherzo che umilia gli utenti

Pull a pig non è il solo scherzo o comportamento spiacevole della nostra epoca. Ecco quali sono alcuni problemi che potreste avere navigando on line in cerca dell’amore o dell'amicizia.

Bullismo on line

Bullismo on line – Pochi giorni fa vi abbiamo parlato del caso di una giovane ragazza che ha denunciato di essere stata vittima di un “gioco” chiamato Pull a Pig, che prevede che una persona inviti ad uscire qualcuno considerato molto poco attraente, e che magari intrecci un rapporto romantico con la vittima prescelta, per poi prenderla in giro, magari facendole sapere di essere stata oggetto di questo scherzo idiota. Purtroppo il Pull a Pig non è il solo scherzo o comportamento scorretto che potremmo incontrare on line (o nella vita reale). Scopriamo insieme quali e quante possono essere le altre trappole on line da cui è il caso di imparare a proteggersi:

  • Catfishing: si tratta di un comportamento messo in pratica quando qualcuno crea un personaggio completamente (o quasi) falso, e intrattiene dei rapporti di amicizia (o più spesso d’amore) on line, con una persona del tutto ignara del fatto che sta parlando con un catfish o impostore. Questa parola nasce da una trasmissione di Mtv, condotta e realizzata da Nev Schulman e dal suo amico Max, che insieme aiutano gli utenti a capire con chi stanno davvero parlando.
  • sorry for being so inactive, but ya'll can we just take a moment and realize whats happening to the world rn 🙃

    Un post condiviso da Catfish: The TV Show (@catfishthetvshow) in data:



  • Benching: ovvero "tenere in panchina". Questo avviene quando, dopo aver chattato con una persona e aver intrecciato una relazione con questa, scopriamo di non essere in realtà la sua prima scelta. L’utente ci tiene buone con messaggi carini e occasionali, ma dà vita a un rapporto che sostanzialmente non porta da nessuna parte. Per coloro che ricevono questo tipo di trattamento, è una situazione frustrante, che può provocare ansia e confusione.

  • Ghosting, Zombieing e Submarining: di cosa si tratta esattamente? Semplice, si tratta di quel tanto odiato comportamento messo in atto da persone che, inizialmente si fanno sentire frequentemente, per poi sparire completamente. Talvolta ritornano a parlare con noi dopo tre o quattro settimane, spesso senza fornire alcuna spiegazione per giustificare la loro assenza, riprendendo semplicemente a parlare come se nulla fosse stato.
  • A questi strani e spiacevoli comportamenti, si aggiungono naturalmente le truffe amorose e quelle economiche on line, che devono spingerci a tenere SEMPRE gli occhi aperti, quando intrecciamo una relazione di qualsiasi genere. Detto questo, vi vengono in mente altri esempi di bullismo e comportamenti scorretti che avete notato on line? Se si, raccontateceli nei commenti!

    via | bbc

    © Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

    • shares
    • Mail