Asciugamani di spugna, quali sono i migliori

Come si scelgono gli asciugamani e se si decide per quelli in spugna a cosa bisogna prestare attenzione?

Stack of colorful bath towels on light background. Pastel colors cotton towels. Hygiene, fabric, spa and textile concept

Gli asciugamani di spugna sono importanti per la cura del corpo, perché asciugano molto bene soprattutto dopo la doccia e al tempo stesso sono morbidi e rispettosi della pelle. Quali sono in genere i tessuti più adatti alla biancheria del bagno? Sicuramente bisogna sempre preferire il cotone, proprio per la capacità assorbente. Potete decidere di alternare la spugna ai teli, con lavorazioni jacquard o a nido d’ape.

Se desiderate qualcosa di naturale e delicato, l’alternativa è lino, un po’ difficile da stirare. Assorbe poco, ma si asciuga velocemente. Vanno molto di moda anche quelli in microfibra, che sono sottili e sono perfetti soprattutto da portare in valigia. Quali sono i migliori? Per quanto riguarda la spugna dovete verificare la presenza di cotone. Se è puro al 100% sarete sicuri di avere in mano un buon prodotto. Evitate quelli con percentuali sintetiche.

Considerate inoltre che la spugna è comoda da lavare: si può mettere in lavatrice a 60 gradi, prestando attenzione solamente ai colori. Se avete l’asciugatrice non serve neanche l’ammorbidente perché usciranno soffici. Un’altra cosa cui prestare attenzione è la provenienza del cotone: spesso le spugne prodotte in paesi non comunitari non hanno l’obbligo di impiegare colori atossici, per cui potrebbero rilasciare pericolose sostanze sulla pelle. Se avete bambini (o anche se non li avete) è meglio non scherzare.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail