Cosa fare se il marito non vuole figli

Come comportarsi se il marito non vuole diventare padre? E se questa cosa mette in crisi il matrimonio?

maternita

Se il marito non vuole figli, molto spesso la coppia entra in crisi. Avere o meno dei bambini è un tema abbastanza spinoso, che in teoria dovrebbe essere affrontato prima di convivere o avere progetti di vita insieme a lungo termine, come il matrimonio. È però molto difficile che le coppie affrontino la questione in modo prematuro: si ha sempre paura di anticipare un po’ i tempi o di spaventare il partner.

C’è però un momento in cui l’orologio biologico inizia a suonare e la donna non può che non sentire questa sveglia. La cosa sbagliata è fare pressione al partner, continuando a chiedere “Quando? Quando? Quando?”. Il consiglio è quello di affrontare l’argomento serenamente e cercare di capire perché non vuole figli: è un problema economico, di responsabilità o di autostima?

Ci sono prospettive che si possono cambiare, magari facendogli capire quale padre meraviglioso sarebbe. Condividete con lui i vostri timori, le paure e soprattutto il motivo per cui vorreste tanto un figlio. Non dovete ingannarlo, questo è molto importante. Non fate strani magheggi con pillole e preservativi, perché non si possono avere dei bambini su queste basi.

Considerate però che la paternità non è obbligatoria e che se proprio non vuole, dovete decidere se preferite comunque passare la vita con lui o il desiderio di diventare mamma è più forte.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail