Chi è Elisabetta Alberti Casellati, prima donna Presidente del Senato

Il ritratto di Elisabetta Alberti Casellati, la prima donna Presidente del Senato

Fumata bianca al Governo, il nuovo Presidente del Senato è Elisabetta Alberti Casellati, la prima donna a ricoprire questa carica nella storia della nostra nazione. Ma chi è Elisabetta Alberti Casellati? È nata a Rovigo nel 1946 ed è un avvocato e docente universitario, è una veterana della politica ed è stata senatrice per la prima volta nel 1994. Sin dalla sua fondazione milita nel partito di Forza Italia in cui ha ricoperto diverse cariche istituzionali, è stata ribattezzata come una berlusconiana di ferro.

Elisabetta Alberti Casellati è il nome su cui il Movimento Cinque Stelle e il Centrodestra hanno trovato un punto di incontro. Una donna di politica, da sempre, si è dimessa dal Consiglio superiore della magistratura per candidarsi alle elezioni del 4 marzo, ed è stata regolarmente eletta al Senato nel collegio uninominale di Venezia. è stata nella legislatura a palazzo Madama per 5 volte e sottosegretaria due volte: alla Salute dal 2004 al 2000 e alla Giustizia dal 2008 al 2011. Una conservatrice che si è sempre detta contraria alle unioni civili dicendo che “in alcun modo equiparabili al matrimonio. Lo Stato non può far crescere un minore in una coppia che non sia famiglia”.

Non mancano le zone d’ombra nel curriculum del nuovo Presidente del Senato: è stata l’artefice delle leggi “ad personam” che hanno più volte tolto le castagne dal fuoco a Silvio Berlusconi. Ed è la stessa che ha permesso l’assunzione di sua figlia Ludovica al ministero con un presunto stipendio da 60 mila euro annui, uno scandalo a cui non ha mai dato nessuna spiegazione, ne tanto meno delle scuse.

Elisabetta Alberti Casellati

È un avvocato affermato, conosciuto anche dai vip. Ha difeso Stefano Bettarini durante il divorzio da Simona Ventura, ma anche di Gabriele Muccino.

Nel suo primo discorso in parlamento Elisabetta Alberti Casellati ha toccato tre punti principali: le donne, Liliana Segre e la crisi economica, cercando di essere propositiva ma anche consapevole del difficile ruolo che si trova a ricoprire.

In merito alla parte sulle donne ha dichiarato che per lei è:

“un onore e una responsabilità che sento doveroso condividere proprio con tutte le donne che con le loro storie, azioni, esempio, impegno e coraggio hanno costruito l’ Italia di oggi; un grande Paese democratico e liberale in cui nessun obiettivo, nessun traguardo è più precluso”.

Elisabetta Alberti Casellati

È partita dalle eroine del Risorgimento ed è passata alle

“tante ragazze di ogni estrazione sociale e credo religioso che hanno rappresentato l’anima della lotta di liberazione rappresentate qui dalla senatrice Segre”.

Elisabetta Alberti Casellati

Essere una donna non basta per raccogliere i consensi delle altre donne, bisogna lavorare e agire, mettere da parte le proprie convinzioni più estreme e personali e mettersi a disposizione del Paese, delle persone, anche quelle che la pensano in modo diverso da noi e che hanno vite, orientamenti sessuali e luoghi di nascita diversi dai nostri.

In bocca al lupo a Elisabetta Alberti Casellati, le auguriamo di essere all'altezza del compito che le è stato affidato.

  • shares
  • Mail