Cosa mangiare al mare: i consigli di Pinkblog

Vediamo insieme cosa mangiare al mare per seguire un'alimentazione sana e bilanciata.

Cosa mangiare al mare

Cosa mangiare al mare? Come organizzarsi? Cosa portare e cosa comprare? Pranzare al mare è una delle cose più belle dell’estate, è rilassante e fa sentire liberi e spensierati. Se vivete vicino al mare, probabilmente, potete farlo anche tutti i giorni o comunque molto spesso, se invece vivete in città o in collina potete farlo più raramente.

Se mangiate al mare solo nei periodi limitati delle vacanze potete mangiare al lido, comprare un panino o un gelato oppure, se siete in Sicilia, optare per granita con brioches. Dato che il periodo è limitato e capiterà solo poche volte potete approfittarne per gustare cose sfiziose e buone, diverse dal solito.

Se invece mangiate al mare spesso o avete delle vacanze molto lunghe è meglio organizzarsi, perché pranzare sempre con dolci, panini e al ristorante può essere deleterio per la linea. Ma allora cosa portare? Potete organizzarvi con delle insalate in cui sono presenti una parte di verdure, una di proteine e, se volete, anche carboidrati, cereali o legumi. Potete ad esempio preparare un’insalata di pomodoro, tonno e fagioli, oppure un’insalata di farro con gamberetti e verdure o, ancora, insalata di riso, cous cous, pasta fredda e anche dei sandwich. Cercate di alternare in modo da variare la vostra alimentazione.

Se siete a dieta potete optare per verdure e proteine e portare al mare insalate con tonno, uova, pesce, oppure petto di pollo, ceci o fagioli. Sono sicuramente alternative meno pratiche e veloci di un panino comprato per strada, ma che vi permetteranno di avere tutti i nutrienti necessari e di non andare avanti non carboidrati e zuccheri.

Voi di solito cosa portate al mare? Come vi organizzate?

Foto | Pixabay

  • shares
  • Mail