Bruno Vespa alla donna vittima di violenze: “Lei è fortunata" e scatta il provvedimento disciplinare

Bruno Vespa umilia una donna vittima di violenze e le dice che è fortunata perchè non è stata uccisa...

Bruno Vespa

Bruno Vespa ormai non ha più limiti, nell’intervista del 17 settembre fatta a Lucia Panigalli ha dato il peggio di se, ha intervistato una vittima giustificando il suo aggressore con frasi umilianti e offensive. Ci indigniamo tanto per i casi di femminicidio, non riusciamo a capire come possano accadere queste cose, ma poi a chi sopravvive diciamo che è fortunata. Fortunata a non essere stata ammazzata dall’ex, a vivere sotto scorta e con il terrore di essere uccisa.

L’intervista di Bruno Vespa è stato uno dei momenti più bassi che siano andati in onda ed è assurdo che nessuno controlli e si preoccupi di quello che accade sulla televisione nazionale, quella per cui noi paghiamo anche il canone.

Vespa ha detto testuali parole:

“Lei è fortunata perché è sopravvissuta mentre molte donne vengono uccise”.

Bruno Vespa

Lucia Panigalli è stata aggredita dal suo ex, Mauro Fabbri, dopo aver chiuso una storia di 18 mesi, nel 2010 l’uomo è entrato in casa sua con un passamontagna e un coltello in mano, lei ha riconosciuto la voce e gli ha scoperto il viso. Dopo un colpo andato a vuoto la lama del coltello si è staccata dal manico e la donna è riuscita a scappare. L’aggressore è stato arrestato e adesso è libero e vive non lontano da lei, Lucia Panigalli vive sotto scorta e ogni volta che esce di casa viene accompagnata dai carabinieri.

Come se non bastasse Mauro Fabbri ha progettato l’omicidio di Lucia anche mentre era in carcere, aveva chiesto al compagno di cella di ucciderla e in cambio gli avrebbe dato 25mila euro, un'auto e un trattore. Lui ha denunciato tutto ma non è stato possibile incriminarlo perché il fatto non sussiste, non si possono punire delle cose progettate ma che non sono accadute.

Nonostante tutto questo carico di sofferenza Lucia Panigalli va in televisione, racconta la sua storia, si mette d’accordo con la redazione su quello che le verrà chiesto nell’intervista e poi Vespa tira fuori il peggior maschilismo di bassa lega.

Adesso, per fortuna ed è proprio il caso di dirlo, Vespa dovrà affrontare un provvedimento disciplinare da parte dell'Ordine Nazionale dei Giornalisti.

L‘intervista potete guardarla qui.

  • shares
  • Mail