5 giochi di giardinaggio per bambini

5 giochi di giardinaggio per bambini per coinvolgerli in attività stimolanti non appena le temperature diventeranno più miti.

I giochi di giardinaggio per bambini possono essere super divertenti. Giocherellare a contatto con la natura è quanto di più stimolante possa esistere per i piccoli giardinieri. Chi ha la fortuna di avere un giardino – o comunque un pezzetto di terreno – lo sa bene. Se stai cercando delle attività che possano coinvolgere i tuoi figli anche senza attrezzi di giardinaggio, set o kit per bambini, ti consigliamo i passatempi che seguono, siamo sicuri che potrai trovare qualcosa che faccia per te (magari anche solo sfruttando il balcone di casa). Non ci vuole poi molto per fare avvicinare i bimbi al mondo della natura. Anche se in questo momento le temperature non sono favorevoli, puoi aspettare la prima giornata di sole, o attendere la primavera, che non tarderà ad arrivare. Ti lasciamo a qualche spunto, 5 giochi di giardinaggio per bambini.

5 giochi di giardinaggio per bambini

5 idee per i giochi di giardinaggio per bambini

  1. Ranger dei fiori. Di cosa si tratta? In sostanza di strappare le erbacce, ma il significato che gli attribuirai sarà molto più nobile. Ti consigliamo di spiegare ai bimbi come le erbacce, ovvero quelle che crescono nel posto sbagliato, rubino il nutrimento alle nostre amate piantine. E, in quanto tali, debbano essere sdradicate. Ebbene, questo sarà il loro compito. (Ma, prima che vadano a decapitare qualche fiore, supervisionali per assicurarti che abbiano capito il concetto).
  2. Caccia al tesoro in giardino. Scopo del gioco è quello di trovare il numero maggiore di oggetti/vegetali/animali che scriverai sui bigliettini. Spazia tra: creature che emettono ronzii, che strisciano o volano;  foglie secche, pigne, fiori di un determinato colore; gli eventuali ortaggi/frutti presenti nell’orto.
  3. Gara di lumache: stabilisci un determinato lasso di tempo nel quale i piccoli esploratori dovranno raccogliere il maggior numero di lumache. Se vuoi una dritta, il momento migliore è quello nel quale inizia a fare buio. E’ proprio in questo che le lumache vengono fuori a flotte in cerca di cibo.
  4. Terrarium. Cosa c’è di più interessante che osservare un vero e proprio paesaggio vivente all’interno di un contenitore di vetro? Ed allora: procuratene uno e cospargi sul suo fondo uno strato di ciottoli, argilla espansa o carbone, necessari per il drenaggio. Coprilo con 5 cm di terriccio, spargi qualche pietra qua e là, dei ramoscelli e delle piantine grasse. Innaffia (poco) ed ecco pronto un bellissimo terrarium fatto con in bimbi. Potresti metterlo nella loro cameretta, ma a patto che abbiano capito che non devono toccarlo.
  5. Piantare qualcosa di nuovo. Fare giardinaggio con i bambini è qualcosa di sorprendente. I più piccoli amano scavare nel terreno, scoprire gli insetti che vi abitano e vedere spuntare nuovi germogli. Ed allora, perché non invitarli a piantare all’interno delle buche che avranno fatto con le loro manine dei semini? Potranno poi contrassegnarle con dei legnetti (e magari dei bigliettini) per monitorarne la crescita.

Photo | Pixabay

I Video di Pinkblog