• Moda

Tendenze moda uomo primavera estate 2015: l’acquario di Plùs Que Ma Vìe, lo streetwear chic

La collezione primavera estate 2015 Plùs Que Ma Vìe nasce da una riflessione simbolica e profonda sul tema dell’Acquario. Si parte dalle cromie del mare, da una accurata selezione fotografica da cui attingere, per arrivare a definire pattern e stampe fashioniste. Le immagini sono su Style & Fashion

Plùs Que Ma Vìe SS15

Prèt-à-Porter d’alta gamma alla costante ricerca di nuove soluzioni formali, miscellaneo e dal forte carattere espressivo, questo è Plùs Que Ma Vìe, il fashion brand del designer veneziano Andrea Lazzari. La vision alla base del progetto è creare un nuovo immaginario collettivo e uno stile unico che riassuma, in un’esclusiva essenza, minimalismo, concept design e pulizia formale: nasce così un prodotto pensato appositamente per un target specifico, formato da giovani uomini che vogliano distinguersi con uno stile fuori dal comune. Plùs Que Ma Vìe si muove per rinnovare lo stereotipo di Menswear classico, variandone forme e dimensioni, cercando una nuova eleganza libera da limiti espressivi.

“Non ricerco il design futile e fine a se stesso – afferma il designer Andrea Lazzari – ma mi faccio ispirare da ciò che mi circonda. Quando vedo qualcosa che mi colpisce, com’è accaduto quel giorno d’inverno in cui ho visitato l’acquario danese da cui ho avuto l’ispirazione per la collezione SS15 “Aquarium”, qualcosa scatta dentro di me e inizia un flusso d’idee che devo cercare di incanalare e guidare verso la mia mano per disegnare capi che rendano tangibili i miei sentimenti. Da questo mio stile viene anche il nome del mio brand “Plùs Que Ma Vìe”: più della mia vita vuol proprio significare che quello che faccio non è solo la mia attività, ma rappresenta esattamente ciò che sono: la moda è il mio mezzo per esprimere ciò che ho dentro, per rendere reale ciò che sono.”

La collezione primavera estate 2015 Plùs Que Ma Vìe nasce da una riflessione simbolica e profonda sul tema dell’Acquario, inteso come moltitudine di vite che si intersecano e coadiuvano tra di loro, come universo di colori da cui prendere ispirazione per rappresentarel’acquario umano. Si parte dalle cromie del mare, da una accurata selezione fotografica da cui attingere, per arrivare a definire pattern e stampe che si adattassero all’universo fashion. L’acquario assume un valore asettico e nuovo, non il semplice indaco, il blu oltremare, il verde smeraldo.

I colori sono sttai da proiezione catartica per ricreare un immaginario £D future: l’acquario marino come proiezione per l’acquario umano, i colori come simbolismi. Il mood è underground e si spoglia dell’originaria eleganza sperimentale per attingere maggiormente all’universo streetwear chic. La collezione cerca di fondere un mondo informale e più fresh come quello delle stampe tridimensionali e all over con un mondo sperimentale, fatto anche di eleganza formale; i tessuti infatti appartengono alle sfere dei cotoni e lini a cui son contrapposti tessuti tecnici da felperia, giubbotteria e maglia.

Tendenze moda uomo primavera estate 2015: l

Tendenze moda uomo primavera estate 2015: l’acquario di Plùs Que Ma Vìe, lo streetwear chic

LEGGI ANCHE

Tendenze moda uomo primavera estate 2015: l’omaggio allo stile di JF Kennedy di Roy Roger’s, le foto

Tendenze moda uomo primavera estate 2015: il viaggiatore di Pomandère, le foto

Tendenze moda uomo primavera estate 2015: il lusso sartoriale di President’s, le foto

Moda uomo primavera estate 2015: la collezione beachwear di Parah, le foto

I Video di Pinkblog