Tendenze moda uomo autunno inverno 2015 2016: la matrice sostenibile di Spiewak

Con la stagione autunno inverno 2015 2016 Spiewak riporta l’uomo al centro, investendo sull’idea di fabbrica e sviluppa la collezione partendo da forti valori etici dando particolare rilievo ai dettagli, ai colori, alle cuciture. Le immagini sono su Style & Fashion

Con la stagione autunno inverno 2015 2016 Spiewak riporta l’uomo al centro, investendo sull’idea di fabbrica e ha sviluppato una collezione uomo e donna, partendo da forti valori etici viene dato particolare rilievo ai dettagli, ai colori, alle cuciture. La collezione riprende il legame con il mondo delle uniformi militari, attingendo ispirazione dagli archivi del brand. Non si tratta solo di una semplice reinterpretazione dei capi iconici.

Il New Aviation Snorkel Parka, no fur, è declinato in ben 11 colori. L’esterno è in Aviation Cloth con finissaggio in Teflon, materiale ultraresistente, idrorepellente e antimacchia. Il polsino in maglia è antivento, mentre le tasche scaldamani sono imbottite con chiusura ermetica, con rifiniture agli angoli in pelle, dettagli iconici che lo rendono unico e riconoscibile. La tasca laterale sulla manica sinistra, anch’essa iconica, è comoda per il cellulare e si chiude con zip. Il cappuccio, ampio e avvolgente, è senza pelliccia, con interno in fake sherpa fur e dotato di bordatura con filo rigido interno che permette di sagomarlo. La chiusura frontale è doppia, a zip e con bottoni, e arriva fino a metà viso, in modo da riparare anche nelle condizioni più estreme.

In tutta la collezione un ruolo fondamentale viene ricoperto dalla sostenibilità, tutti i capi Spiewak imbottiti infatti sono in piuma riciclata, tutte piume 100% lavate, igienizzate e sterilizzate, attraverso un processo avanzato, dove solo piume intatte e intere vengono poi riutilizzate. Spiewak crede infatti che l’innovazione non si ottenga solo nella ricerca dei migliori tessuti dalle tecnologie performanti. Innovazione significa anticipare le esigenze future e fornire tecnologie che abbraccino tali esigenze. Selezionando piume riciclate, si permette di dare una seconda vita al materiale utilizzato per i capi, salvaguardando le materie prime.

Il Waxed Admiral Pea-Coat, realizzato in vari colori, ha finiture collo e bordo tasca in maglieria, e presenta come grande novità la costruzione interna sartoriale, oltre al finissaggio con ceratura che permette all’acqua di scivolare via e di non bagnare la lana. La lana utilizzata è lana riciclata. Proviene dai residui o cut-off creati durante la produzione, da vecchi abiti usati o prodotti tessili per la casa. Mediante un elevato processo tecnologico, le fibre vengono divise, la miscela viene cardata più volte per pulire e mescolare la lana, prima di essere centrifugata creando così i nuovi filati. La lana riciclata è il materiale perfetto per i capi Spiewak di abbigliamento outdoor più pesanti. Riciclando la lana inoltre si sfruttano meno acqua, terreni, prodotti chimici e si salvaguardano le materie prime. Anche l’iconico N3-B Parka presenta una versione in lana waxed Made in Italy con interno Thermore.

L’ offerta uomo viene segmentata in pacchetti che presentano una grande varietà di modelli e di materiali. Gli interni dei capi hanno un sapore del tutto sartoriale, con bordature a contrasto, le imbottiture e le impunture propongono varie soluzioni di pesi, attraverso capi “modulari” che si compongono e scompongono diventando praticamente tre capi in uno, mediante three layer, Thermore, lane tecniche laminate waterproof, interni in maglia jacquard.

Il brand ospita al suo interno una capsule collection Spiewak Golden Fleece, esclusivamente maschile e di tipica matrice militare. Realizzata interamente a New York include una serie di reinterpretazioni di un nuovo gruppo di icone, come il Reflective Fishtail Parka, e il Bomber Flight Jacket MA-1 realizzato in tessuto denim indaco scuro. Nel Reflective Fishtail Parka lo speciale tessuto reflective crea un camou riflettente, praticamente invisibile sotto la luce del giorno, ma visibile nell’istante in cui viene colpito dalla luce diretta (come i fari di un’auto o il flash di una macchina fotografica).

Infine la capsule collection Uniforms for Service sviluppata da Yoshinori Ono che crea uno stile un po’ più di moda e futuristico: le tasche sono comode e facili da usare, l’idea di un sistema di stratificazione pratico si adatta alle diverse condizioni atmosferiche, con un tessuto sostenuto per la protezione e la 3-dim shape.
Due i capi: 25° Fireman’s Parka, preso dal modello utilizzato dai pompieri di NY, con ampio cappuccio staccabile, ganci di chiusura sul petto in acciaio, collo in velluto, strisce catarifrangenti sulle maniche e fondo giacca, rinforzi sui gomiti e sul fondo delle tasche. Fishtail Parka, capo modulare, 3 in 1, interno completamente staccabile e utilizzabile separatamente con imbottitura in Thermore a camere diagonali, dal fit molto ergonomico, completamente waterproof grazie al finissaggio Teflon.

Tendenze moda uomo autunno inverno 2015 2016: la matrice sostenibile di Spiewak

Tendenze moda uomo autunno inverno 2015 2016: la matrice sostenibile di Spiewak

LEGGI ANCHE

Tendenze moda uomo autunno inverno 2015 2016: il sartoriale metropolitano di Messaggerie, la sfilata

Tendenze moda autunno inverno 2015 2016: l’American Dream di Bertoni 1949, le foto

Tendenze Moda Uomo autunno inverno 2015 2016: l’eleganza rigorosa di Guglielmo Capone, le foto

credit image for Blogo by Caterina Di Iorgi

I Video di Pinkblog

Ultime notizie su Pitti Uomo

Tutto su Pitti Uomo →