Approvato il nuovo decreto cultura: sgravi fiscali per i mecenati dell’arte, via all’#artbonus

Sono in arrivo defiscalizzazioni per le donazioni a favore della cultura

Il Consiglio dei Ministri ha da pochissimo approvato il decreto Cultura. Ecco i tweet soddisfatti del Presidente del Consiglio Matteo Renzi e del Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo Dario Franceschini:

Il dl Cultura introduce un ‘Art bonus’, ovvero sgravi fiscali per le donazioni a favore della cultura. Ha spiegato Franceschini che il modello è l’Ecobonus, e il credito d’imposta è del 65% in tre anni:

“Non parliamo di sponsorizzazioni ma di privati che vogliono donare al pubblico fondi per restauri. Oggi la detrazione è insignificante mentre con questo passo in avanti ci mettiamo al fianco di paesi come la Francia che hanno creato il mecenatismo con risultati formidabili […] Abbiamo varato un decreto legge cultura che cambia e rivoluziona in alcuni settori il rapporto tra i privati e i Beni culturali, in un percorso di consultazione con le associazioni e il mondo della cultura. Il settore della cultura e del turismo è una straordinaria potenzialità per l’Italia per uscire dalla crisi e rilanciare lo sviluppo il paese investe in questo modo sulla propria bellezza e la sua storia per attrarre turisti e investimenti in particolare dai paesi emergenti, dove continua a rimanere in cima alla lista dei posti dove i nuovi flussi turistici vorrebbero andare”

Si è parlato anche della Reggia di Caserta e di Pompei:

“La Reggia di Caserta è per il 20 per cento museo e per l’80 occupato da altre istituzioni. Noi prevediamo la nomina di un commissario per affrontare questa situazione […] Il progetto Pompei ha anni di ritardi anche nella progettazione. Nel decreto sono previste misure che senza toccare i controlli di trasparenza e legalità acceleri la progettazione anche con l’assunzione di 20 progettisti

Nel testo ci sono anche misure per le guide turistiche e da oggi i turisti potranno fotografare liberamente e senza i vincoli precedenti le opere d’arte esposte nei musei italiani. Gli scatti autorizzati sono solo ovviamente quelli per uso personale, non per uso commerciale.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.