La ricetta dei biscotti quaresimali, i dolcetti tipici siciliani

I biscotti quaresimali siciliani (molto simili ai cantuccini toscani), sono dei dolcetti tipici del periodo di Quaresima, in quanto la ricetta antica prevedeva che al loro interno non vi fosse alcun ingrediente di origine animale, per rispettare il digiuno. Ad oggi questo uso restrittivo è stato un po' calmierato dalla presenza delle chiare d'uovo e talvolta dall'aggiunta di altri eventuali ingredienti. E dunque vediamo insieme come farli in casa.

Serviranno: 300gr di mandorle sbucciate (da tenere in freezer fino all'effettivo utilizzo), 75gr di mandorle con buccia, 350gr di zucchero semolato, 3 albumi d'uovo, 80gr di farina, la buccia grattugiata di un limone bio, mezzo cucchiaino di cannella in polvere, un pizzico di sale fino e olio di semi quanto basta (serve unicamente per ungere le mani quando impastate).

Tirate fuori le mandorle sbucciate dal freezer e mettetele nel mixer con la metà dello zucchero e il mezzo cucchiaino di cannella in polvere. Fate frullare fino a che il composto non sarà diventato farinoso e solo allora aggiungete la buccia grattugiata del limone. In una terrina capiente mescolate le chiare con il pizzico di sale e quando la consistenza sarà leggermente spumosa, aggiungete il resto dello zucchero e montate a neve.

Aggiungete a cucchiaiate le farine e lavorate bene in modo da ottenere un impasto omogeneo, in ultimo unite le mandorle intere con la buccia e lavorate il panetto con le dita unte di olio. Suddividete l'impasto in due tre panetti dello spessore di 2,5cm e metteteli a cuocere in forno preriscaldato a 200° C per un quarto d'ora. Tirate fuori, fate freddare pochi minuti e poi tagliate i panetti a losanghe di un centimetro.

A freddatura ultimata rimettete in forno e fate dorare a 150° per qualche minuto, girando i biscotti da ambo le parti. Quando saranno ben croccanti tirate fuori dal forno, fate freddare e servite.

Foto - da Flickr di MatteoBertini

  • shares
  • Mail