Mini librerie: la soluzione ideale per gli spazi ridotti

Le mini librerie sono comode e versatili, possono essere sparse per la casa per contenere tutti i vostri libri ed i vostri cd

Se siete amanti della lettura ed il vostro ideale di serata è stare a casa con un buon libro, comodamente seduti sul divano, sapete bene che lo spazio da dedicare ad i libri in casa è molto importante. Se però avete il grande problema di non avere abbastanza spazio, ecco che le mini librerie corrono in vostro soccorso. Sono piccole, leggere, versatili e facili da spostare da una parte all’altra della casa, sono l’ideale per chi non ha molto spazio, ma non vuole rinunciare al gusto per la lettura.

Di soluzioni in commercio ne trovate tantissime, sia da fissa da parete, come la soluzione Slide di Lago, Slide è una libreria che si basa sul modulo a trapezio, colorati e divertenti. Personalmente però, preferisco soluzioni più mobili, da appoggio o freestanding, così che si possano muovere a seconda dell’umore o delle necessità in casa. Di questo tipo, molto originale è il modello Stella di Pallucco, con struttura in metallo verniciato, disponibile in bianco, nero e blu acqua. Una soluzione molto più classica e semplice è la Quadri di Jysk, è disponibile in diverse dimensioni, per soddisfare tutte le esigenze, in legno bianco.

Mobile Stella - Pallucco

La più bella in assoluto però è la Bibliochaise, un must have. Prodotta da Nobody&Co., unisce il confort della seduta, al piacere dei vostri libri preferiti, da avere sempre a portata di mano. La struttura in legno è disponibile in tante finiture ed in tanti colori diversi. Non solo è un arredo completo, ma è in grado, da sola, di dare una forte personalità alla stanza e risolvere il problema di spazio legato ai libri. Se decidete di adottarla, vi consiglio vivamente di osare fino in fondo ed osare un colore sgargiante.

Bibliochaise - Nobody and co

Mini librerie: la soluzione ideale per gli spazi ridotti


Foto | Jysk, Pallucco, Lago, Nobody&Co.

Ultime notizie su Recensione libri

Tutto su Recensione libri →