Alessandro Egger si racconta. L’ex volto del cioccolato Kinder è diventato modello, attore e ora concorrente di Ballando con le Stelle.

Attualmente protagonista a Ballando con le Stelle, Alessandro Egger è senza dubbio tra i volti più chiacchierati, in modo positivo, in queste settimane televisive. In molti non sanno che il giovane, nato a Belgrado nel 1991 e trasferitosi a Como all’età di sei anni, è il famoso ex volto del cioccolato Kinder che tanti hanno amato nel corso del tempo.

Alle sue spalle una storia di vita molto particolare che lui stesso sta piano piano raccontando adesso in tv proprio nella trasmissione condotta da Milly Carlucci.

Alessandro Egger: la vita e Ballando con le Stelle

Alessandro Egger
Alessandro Egger

Parlando della sua infanzia, Alessandro Egger ha detto nel corso di svariate clip durante Ballando con le Stelle: “Non è stato piacevole, mi è mancato l’amore. Credo che mia madre (Cristina Vittoria Egger Bertotti, Gran Dama della Real Casa Savoia). “Credo abbia scelto di fare una vita senza di me e io l’abbia accettato. Il mio dolore più grande è che sento di non essere mai stato accettato da chi mi ha dato la vita, da chi mi ha voluto, e credo che quando nasci sia un dono, a prescindere, e io credo di non aver fatto mai niente di male”.

Ora una sorta di rivincita con la vita grazie all’esperienza a Ballando con la ballerina Tove Villfor: “Ogni ballo è un ballo liberatorio, sta liberando cose diverse. La prima volta è stata la liberazione di tutta la pressione, la novità, è stato un ‘Ce la posso fare!’. La seconda è stata un ‘Sto usando questo ballo specifico per liberare certe cose che mi coprono la visuale’. Il terzo ballo è stato il momento in cui si è liberata la fierezza, della mia storia, della storia di Tove, di quello che siamo. È uscito tutto fuori, noi siamo così. Il quarto è stato la liberazione della fragilità e della sensibilità”.

E sulla ballerina Villfor: “Quando saliamo sul palco sembra di stare in un altro mondo, parallelo, dove ci siamo solo io e lei. È una connessione: ci curiamo, ci guardiamo, sentiamo le mani, il tocco… Penso a quello che sto sentendo, a quello che mi sta facendo sentire lei, a quello che io sto facendo sentire a lei. È questo che ci guida in pista: lei è l’unica a capire il mio dolore, così come io riesco a farle esprimere le emozioni”, le sue parole riprese da Repubblica.

Di seguito una sua recente esibizione a Ballando con le Stelle:

Riproduzione riservata © 2022 - PB

ultimo aggiornamento: 13-11-2022