Le app per il calcolo del ciclo sono uno strumento sempre più scelto dalle donne. Un modo per avere tutti i dati che riguardano i propri giorni fertili e le previsioni “delle rosse” a portata di click, senza lo stress di doverli cerchiare in agenda. Non solo, perché le moderne applicazioni per smartphone permettono anche di inserire note e promemoria.

In poche parole, se siamo alla ricerca di un po’ di tecnologia al servizio del genere femminile, esistono app che dovremmo sempre avere a portata di mano. Una di queste è Il mio calendario mestruale, che oltre a tenere il conto dei giorni del ciclo, ci permette anche di tenere traccia dei sintomi. In più ci ricorda, se impostiamo il timer, di prendere pillola o integratori.

Qui di seguito il test e la recensione di Pink Blog.

Il mio calendario mestruale: testing dell’app per il calcolo del ciclo

App il mio calendario mestruale

Il mio calendario mestruale, dicitura così per esteso su iTunes Store, che diventa semplicemente Calendario Mestruale per dispositivi Android, è forse una delle app in italiano più apprezzate e scaricate dalle donne. Ha un peso piuttosto consistente, circa 211MB, ma è una release piuttosto dinamica, che offre una versione base e una a pagamento.

Di bello c’è che già con l’app gratuita si hanno moltissime funzioni utili. Perciò, se non si hanno grandi esigenze e soprattutto se si ha la pazienza di sopportare la pubblicità, si può anche risparmiare. L’app è un calendario virtuale completo, che permette la creazione di un profilo utente con tutti i dati legati alla salute intima e all’età.

Ogni mese basta ricordarsi di selezionare il giorno in cui arrivano le mestruazioni e in automatico l’applicazione migliorerà le previsioni del ciclo. Il che è molto utile per tenere sotto controllo i giorni fertili, durante i quali c’è una probabilità elevata che avvenga l’ovulazione e quindi si possa rimanere incinta.

Utile è anche la funzione diario, che permette sia di appuntare i sintomi giorno per giorno, semplicemente cliccando sulle icone precaricate, sia di scrivere delle note di proprio pugno. Questa opzione serve a noi per monitorare l’andamento del flusso e la gravità dei disturbi che si accompagnano al ciclo, ma soprattutto ci permette di comunicarli al nostro medico all’occorrenza.

A disposizione ben 64 sintomi già caricati, tra cui dolore al seno o crampi addominali, ma anche 43 stati d’animo diversi, per avere un quadro completo della situazione ogni mese. In più possiamo aggiungere variazioni di peso e di temperatura. Altri parametri importanti per tenere sotto controllo le oscillazioni che si verificano nei giorni.

Il mio calendario mestruale fa anche qualcos’altro per noi, una cosa piuttosto utile quando seguiamo una terapia ormonale o farmacologica. L’app può infatti essere impostata per ricordarci quando prendere la pillola, i farmaci o gli integratori che ci sono stati prescritti. Ci apparirà infatti un avviso sullo smartphone per non dimenticare le assunzioni.

Il mio calendario mestruale: modalità gravidanza e forum

App il mio calendario mestruale

Presente anche all’interno dell’applicazione una modalità gravidanza, che consente invece di tracciare i meravigliosi nove mesi prima del parto. E se volessimo confrontare le nostre esperienze con quelle di altre fanciulle? Ci farà piacere sapere che possiamo farlo, semplicemente con un tap sull’icona col doppio balloon in alto a destra nella sezione profilo.

Ci si aprirà la pagina forum, dove scambiare impressioni e suggerimenti con altre donne su fertilità, contraccezione e dolce attesa. Ma anche avere qualche informazione utile in più sul mondo intimo femminile. Il che è molto utile soprattutto per le giovanissime.

Un bel plus dell’applicazione? Ha una grafica accattivante e la possibilità di personalizzare la propria schermata con un animaletto a scelta, anche un piccolo e colorato unicorno.

Foto | iStock; screenshots da app

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su App per smartphone Leggi tutto
I video di Pinkblog Guarda di più

Danielleorama – Unique and Cute Plush!