Cane lasciato in auto: come comportarsi e a chi rivolgersi

Come comportarsi quando si ha un cane o se dovesse capitare di trovarne uno chiuso e lasciato in auto? Alcune regole da sapere.

di amedda

Un tema ricorrente ogni anno in estate è quello dell’abbandono dei cani. Non solo quello più eclatante relativo al lasciare il proprio amico a quattro zampe per strada ma anche quello di “dimenticarlo” a bordo dell’auto. Almeno una volta al giorno, infatti, si sente parlare di un cane lasciato in auto, alle prese col caldo e con il rischio che questo ne provochi la morte. Ecco perché noi di Pinkblog vorremmo affrontare questo argomento decisamente d’attualità sottolineando alcuni comportamenti corretti da mantenere in queste circostanze.

Cane lasciato in auto: regole da seguire

Prima di tutto vogliamo sottolineare come, a maggior ragione d’estate, occorre fare grande attenzione ai comportamenti nei confronti dei nostri amici animali a quattro zampe. Ogni anno, nel periodo dei mesi più caldi, infatti, si verificano sempre casi di cani abbandonati in automobile sotto il sole, rinchiusi nell’abitacolo rovente e persino con i finestrini chiusi. Questa situazione, oltre ad essere palesemente nociva per l’animale, è anche severamente vietata dalla legge. Si tratta, infatti, di un reato penale.

Ecco perché, prima di trovarsi a vivere una situazione simile bisogna davvero riflettere su quanto si stia facendo. Un cane lasciato in auto è un rischio doppio, per il padrone che decide di “abbandonare” il proprio animale, ma soprattutto per lo stesso soggetto debole che rischia, come detto, persino di morire a causa delle alte temperature che si creano nell’abitacolo della vettura.

Esistono alcuni comportamenti da seguire per evitare tale situazione. In primis, quello più facile: se uscite col vostro cane, mai lasciarlo in auto. Né al sole né all’ombra e neppure lasciando i finestrini aperti che non risolverebbero nulla nella maggior parte dei casi. Se proprio non avete un’alternativa, è meglio lasciare il vostro amico a quattro zampe in casa o, se state partendo per una vacanza, affidarlo ad una struttura o a degli amici che possano prendersene cura.

Se ci si trovasse nella situazione di trovare un cane lasciato in auto, abbandonato a se stesso, esiste una procedura da seguire. In primo luogo cercare di capire se il cane ha effettivamente bisogno d’aiuto o meno. Poi, chiamare immediatamente le autorità spiegando bene quale scenario si ha davanti. Il primo soccorso può diventare importante e per questa ragione, ove possibile, cercare di bagnare il cane con acqua se vi fossero i finestrini aperti potrebbe dargli una possibilità in più di sopravvivere.

Nel caso in cui dovessimo fare i conti con un cane abbandonato per strada, invece, prima di tutto bisogna portarlo in una zona con ombra per prestargli le prime cure. Cercare di capire se l’animale abbia subito un colpo di calore o meno. Nel caso lo avesse subito, lo vedremmo irrequieto e ansimante. In quel caso il primo passaggio è quello di cercare di rinfrescare alcune zone del suo corpo come testa, ascelle e collo. Nel mentre è importante chiamare forze dell’ordine e veterinario.