Siate oneste care amiche di Pinkblog. Quanto volte, soprattutto nelle calde sere d’estate, vi siete domandate come mai le zanzare abbiano scelto proprio voi per “mettersi a lavoro”. Ebbene, ci sono diversi motivi per cui questi fastidiosi insetti scelgono un individuo piuttosto che un altro, ma in questo caso noi vogliamo direttamente darvi un modo per “prevenire”, o almeno tentare di farlo, queste brutte punture. In tal senso, vogliamo darvi qualche consiglio su alcuni cibi anti zanzare che dovrebbero dare una mano.

Cibi anti zanzare: quali sono

Le zanzare, soprattutto d’estate, sono un tema molto discusso. Onestamente se ne provano di tutti i tipi per tenerle a distanza. Candele, odori forti e anche piante miracolose. La verità è che ognuno ha un suo sistema per cercare di prevenire le loro punture.

Quando i vari prodotti chimici repellenti in commercio non danno risultati, ecco escogitare o utilizzare vari metodi naturali. Ci sono oli essenziali, anche da spruzzare o spalmare sugli abiti. Oppure delle cremere particolari.  Tra i più efficaci abbiamo i prodotti a base di geranio, la citronella, l’eucalipto, la lavanda e il tea tree.

Ma esistono anche altri elementi che potrebbero darci una mano a tenere lontano questi insetti. Quali? Esistono dei cibi che potrebbero essere definiti anti zanzare. Un certo tipo di alimenti, infatti, funziona da repellente naturale in quanto determina alcune condizioni sgradite agli insetti.

Nello specifico, tutti i cibi ad alto contenuto di vitamine B1, B6 e C sono un toccasana contro le zanzare. Via libera quindi agli ortaggi a foglia verde, così come alle banane, ai piselli, alla farina integrale, alle lenticchie, al riso e all’aglio. Tutti questi alimenti dovrebbero “salvarci” dalle fastidiose punture…

Riproduzione riservata © 2022 - PB

ultimo aggiornamento: 20-08-2022