Come disinfettare la casa dopo aver avuto il Covid

In famiglia ci sono stati casi di coronavirus e non sapete bene come disinfettare la vostra casa prima di invitare qualcuno? Ecco cosa bisogna sapere.

di amedda

Periodo complicato quello recente per tutta la popolazione mondiale che ha dovuto fare, e lo fa ancora, i conti col Covid-19. Il virus è senza dubbio un pericolo per la salute delle persone anche se, grazie a vaccini, le cose sembrano procedere meglio rispetto a due anni fa. Ecco perché, specie all’interno delle famiglie, si sta cercando ogni modo possibile per ridurre al minimo l’esposizione e il contagio. In modo particolare all’interno delle abitazioni dove diventa sempre più importante pulire e disinfettare. Noi di Pinkblog vogliamo darvi qualche consiglio utile sul come disinfettare la casa dopo aver avuto il Covid, sia che si tratti di voi che di un vostro caro che abita sotto il vostro stesso tetto.

Come disinfettare la casa dopo aver avuto il Covid: i consigli

La prima cosa che occorre dire a proposito del rapporto tra casa, famiglia e Covid è che se siete così sfortunati da contrarre il virus e vivete con altre persone dovete cercare di seguire alcune indicazioni utili per salvaguardare gli altri. In primis, dormire separati dai vostri cari, far prendere tanta aria alla casa e soprattutto disinfettare costantemente gli ambienti che, inevitabilmente, sono condivisi, di solito il bagno.

Fatta questa premessa, andiamo a vedere meglio come disinfettare la casa dopo aver avuto il Covid e quindi in quelle fasi dove si cerca di tornare alla normalità, magari allo scopo di poter nuovamente accogliere altre persone fuori dal nucleo familiare.

Prima di tutto dotatevi di guanti e se vi fate aiutare obbligate anche il vostro collaboratore a farlo. Le prime zone da pulire per bene sono quelle comuni, poi passare alle altre. Anche gli indumenti vanno separati da quelli non usati e dagli altri in generale. Un primo lavaggio in “solitaria” è consigliabile prima di riprendere a fare lavatrici comuni.

In secondo luogo pulire gli oggetti della casa. Se qualcosa non può essere lavata, metterla in “quarantena”. A seconda del materiale, il virus andrà via da solo e morirà. Solitamente dopo un minimo di 48-72 ore.

Cosa dice il Governo: altre informazioni

Entrando nel dettaglio di come disinfettare la casa dopo aver avuto il Covid, anche il Governo ha dato delle linee guida da poter seguire. Per disinfettare superfici come ad esempio tavoli, scrivanie, maniglie delle porte, delle finestre, cellulari, tablet, computer, interruttori della luce, etc, soggette ad essere toccate direttamente e anche da più persone, le autorità e il Ministero della Salute spiegano come “si possono utilizzare sia disinfettanti a base alcolica sia prodotti a base di cloro (es. l’ipoclorito di sodio)”.

Per la precisione “la percentuale di cloro attivo in grado di eliminare il virus senza provocare irritazioni dell’apparato respiratorio è lo 0,1% in cloro attivo per la maggior parte delle superfici. Anche per la disinfezione dei pavimenti si possono usare prodotti a base di cloro attivo. Si consiglia in particolare prima della detersione di passarli con un panno umidito con acqua e sapone per una prima rimozione dello sporco più superficiale”.

Per i servizi igienici (gabinetto, doccia, lavandini), invece, si legge: “La percentuale di cloro attivo che si può utilizzare e’ più alta: sale allo 0,5%. Anche in questo caso va letta bene l’etichetta del prodotto prima di diluirlo in acqua per ottenere la giusta proporzione”.