L’estate sta finendo e col passare del tempo la nostra abbronzatura che ci dava quel pizzico di “fascino” in più con un colorito più bello potrebbe andare via. Eppure esistono delle tecniche e dei piccoli accorgimenti per cercare di mantenere l’abbronzatura più a lungo e sfruttare quindi la tintarella al massimo pure nelle prime settimane “post mare”.

Mantenere l’abbronzatura dopo l’estate: consigli e segreti

Amiche di Pinkblog, siete curiose di sapere come mantenere l’abbronzatura anche dopo l’estate e le giornate al mare? Andiamolo a scoprire.

Una prima strategia per provare ad avere la tintarella anche dopo l’estate è quella di effettuare uno scrub alla settimana su tutto il corpo. Questo eliminerà le cellule morte sullo strato superficiale della pelle, rigenerandola e mantenendo uniforme il colore della pelle.

Anche applicare spesso crema idratante può essere d’aiuto. Consigliato lavarsi con acqua fredda o tiepida, non calda. Quella calda potrebbe seccare troppo la pelle e velocizzarne il processo di desquamazione.

Utilizzare il meno possibile l’aria condizionata o provare quantomeno ad esserne meno esposti sempre per un discorso di secchezza della pelle.

Aiutare il proprio corpo con maschere nutrienti naturali anche fai da te potrebbe dare una grossa mano alla vostra pelle per mantenere l’abbronzatura più a lungo. Sono consigliate quella alla frutta o alla verdura, ma anche quella allo yogurt. Le stesse tecniche e maschere possono essere utilizzate per i capelli che verranno resi ancora più setosi e lucenti.

Cosa aspettate quindi? Seguite questi facili consigli e sfruttate ancora a lungo la vostra tintarella estiva. Farete un figurone…

Riproduzione riservata © 2022 - PB

ultimo aggiornamento: 06-09-2022