• Moda

Come sarebbero le dive del passato se si fossero rifatte?

Come sarebbero le dive del passato se si fossero rifatte? Scopri come apparirebbero icone come Audrey Hepburn, Marilyn Monroe e Lady D

Come sarebbero le dive del passato se si fossero rifatte seguendo i canoni di bellezza attuali? Negli ultimi anni il mondo beauty ha assistito a un vero e proprio boom di richieste di ritocchini più o meno invasivi.

Zigomi più alti, botox a fiumi, filler, labbra sempre più carnose e occhi allungati sono solo alcuni dei “miglioramenti” che donne e ragazze di tutto il mondo hanno chiesto al loro chirurgo di fiducia. In alcuni casi, questi interventi possono offrire senza dubbio dei risultati oggettivamente molto belli, ma come in ogni cosa, ciò che più conta è non farsi prendere la mano.

Nel mondo delle celebrità abbiamo infatti assistito fin troppo spesso a casi di chirurgia estrema, con ritocchini che a lungo andare hanno letteralmente deturpato la bellezza naturale di donne e uomini. In questo articolo però non vogliamo concentrarci sulle dive del presente, bensì su quelle del passato, e vogliamo rispondere a una domanda che alcune di voi si saranno poste almeno una volta nella vita, e cioè: come sarebbero le dive del passato se si fossero rifatte?

Quale risultato avrebbero ottenuto facendo ricorso a punturine e agli interventi estetici tanto in voga in questo periodo?

Dive del passato, scopri come sarebbero se si fossero rifatte

A rispondere a questa domanda ci ha pensato l’artista inglese Mat Maitland, autore di un progetto che ha destato molta curiosità. Maitland ha infatti realizzato delle versioni ritoccate delle icone del cinema e delle dive del passato. In particolar modo ha proposto delle versioni “rinnovate” di donne splendide come Audrey Hepburn, Marilyn Monroe, Lady D e Grace Kelly.

Le versioni “ritoccate” si ispirano evidentemente ai canoni estetici dilaganti fra le nuove star di Hollywood. Vedremo dunque delle labbra più pronunciate, occhi più allungati e in generale visi oggettivamente meno naturali. In realtà l’artista non porta mai all’eccesso i “ritocchini”, ma nonostante ciò l’effetto risulta già fin troppo artefatto e ben poco naturale.

Ovunque guardi ci sono prove di questi moderni ideali di bellezza. Possiamo osservare la nuova normalità in tutto il mondo. Questo è ciò che mi ha fatto pensare all’identità nel nostro mondo contemporaneo. Ho iniziato a immaginare alcune delle star più idolatrate che abbracciano procedure e tendenze cosmetiche. Celebrità del passato che alterano i loro look iconici per adattarsi agli ideali di oggi, più simili a cloni,

scrive su Instagram l’artista e autore del progetto.

Ma quale sarà il risultato?

Una donna splendida come Audrey Hepburn appare immensamente più bella nella sua versione naturale, e lo stesso possiamo affermare per la mai dimenticata Lady Diana, simbolo di una bellezza semplice e di un’eleganza senza tempo. Per quanto riguarda Marilyn Monroe, si narra che la diva abbia effettivamente fatto ricorso alla chirurgia estetica durante la sua vita (si parla di un intervento al mento e di una rinoplastica), ma l’effetto ottenuto è sempre stato molto aggraziato e delicato.

Non possiamo dire lo stesso per la versione adattata alle tendenze e agli ideali di bellezza attuali.

Queste immagini mostrano in modo evidente quanto sia fondamentale scegliere – se proprio vogliamo – dei trattamenti adatti ai tratti del nostro viso, in modo da ottenere un risultato naturale e piacevole. Ma a questo punto diteci, voi cosa ne pensate della chirurgia plastica? Avete mai pensato di sottoporvi a un ritocchino?

Foto da Pixabay