Siete finalmente arrivati ai giorni di vacanza dopo un anno di lavoro e non vi sentite totalmente a vostro agio col vostro fisico per quella maledetta pancia troppo gonfia? Nessun problema, capita a tutti ed è anche normale che possa succedere visto che con il cambio di temperature si compromette l’equilibrio della flora batterica intestinale causando, oltre al fastidio anche qualche “imbarazzo” se si pensa ad esempio alla prova costume. Noi di Pinkblog, però, abbiamo una soluzione o, per lo meno, qualche consiglio utile da seguire che vi farà capire come sgonfiare la pancia d’estate.

Come sgonfiare la pancia d’estate: perché è gonfia?

Come vi stavamo anticipando, avere la pancia gonfia d’estate è un evento molto frequente. Quindi non bisogna allarmarsi. Generalmente, questa situazione non è legata al sovrappeso dell’individuo, ma è il risultato dell’accumulo di aria o di cattive abitudini alimentari. In parole povere, molto dipende da quando e quanto mangiamo e da che cosa introduciamo nel nostro corpo.

Ciò che mangiamo, spesso, non viene assorbito e digerito nel modo migliore. Di conseguenza, il gonfiore è colpa di batteri nocivi che producono, come scarto del metabolismo, del gas che fa gonfiare la nostra pancia.

Piccoli ed efficaci segreti per sgonfiare la pancia

Fatta questa prima premessa sui motivi che portano il nostro corpo ad avere la pancia gonfia, vediamo quindi come si può intervenire. Esistono diversi accorgimenti sul come sgonfiare la pancia d’estate e la maggior parte riguardano le abitudini alimentari.

In primo luogo vogliamo sottolineare alcuni cibi che proprio non bisognerebbe mangiare o, per lo meno, che occorrerebbe ridurre. Prodotto lievitati dal forno come pizza, pizzette, pane fresco e biscotti dovrebbero essere ridotti o tolti completamente. Con loro anche i cibi fritti. Anche le bevande gassate e l’alcol contribuiscono in modo notevole ad avere un addome più gonfio rispetto alla norma. Anche alcuni tipi di verdure possono contribuire al gonfiore. Parliamo di legumi e verdure crucifere come cavolfiore, broccoli e cavoletti di Bruxelles.

Non solo però gli alimenti provocano dei gonfiori spiacevoli, anche il modo in cui vengono introdotti durante il pasto e come ci comportiamo subito dopo. Il mangiare troppo in fretta, non masticare correttamente e ingoiare subito ma anche l’accomodarsi subito dopo il pasto a letto sono delle situazioni da correggere affinché non si gonfi la pancia.

Una volta capito cosa non vada bene al nostro corpo, passiamo a vedere effettivamente cosa può aiutare a sgonfiare la pancia.

Mangiare yogurt che aiutino la flora intestinale, verdura e frutta come banane, papaya, ananas, spinaci, zucca o sedano, sorseggiare dopo i pasti degli infusi o delle tisane, anche fresche, sono tutti elementi che ci permetteranno di sgonfiare la pancia d’estate. Ridurre il sale nei vari cibi, poi, aiuterà anche la ritenzione idrica.

Se alla corretta alimentazione uniamo poi un certo di tipo di attività fisica, con esercizi mirati per l’addome il gioco è fatto. Infine, altro consiglio utile, mantenere una corretta postura durante la giornata evitando di ingobbirsi, spingendo il bacino in avanti, permetterà di avere la propria pancia ancora più sgonfia.

Riproduzione riservata © 2022 - PB

ultimo aggiornamento: 16-07-2022