Inauguriamo la rubrica “Consigli per gli ascolti” con i 5 album che escono nel mese di ottobre e che sono assolutamente da acquistare. Ad aprire il mese ci pensa Samuele Bersani: dopo il gradito ritorno con il brano “Harakiri”, il 1 ottobre esce “Cinema Samuele”, lavoro che arriva a ben sette anni di distanza dal precedente “Nuvola Numero Nove”. Un album prodotto e arrangiato dallo stesso cantautore, con la collaborazione di Pietro Cantarelli.

Dieci tracce che si presentano in maniera cinematografica, infatti ad ogni brano della tracklist corrisponde un’ipotetica sala in cui chi ascolta scopre storie diverse di volta in volta: “Ho vissuto un momento di difficoltà, come può accadere a tutti. Non riuscivo a scrivere, forse avevo scritto troppi messaggi al telefono che mi avevano spento dal punto di vista professionale. Posso fare a meno di scrivere canzoni ma non posso fare a meno di stare bene in amore”, ha dichiarato Bersani nel corso della conferenza stampa di presentazione che si è svolta con i giornalisti a Milano.

Il 9 ottobre arriva “Note di Viaggio – capitolo 2: non vi succederà niente”, ossia l’atteso album di Francesco Guccini con la raccolta dei suoi brani più belli, arrangiati da Mauro Pagani ed interpretati da artisti del calibro di Vinicio Capossela, Emma, Fabio Ilacqua, Levante, Petra Magoni, Mahmood, Fiorella Mannoia, Ermal Meta, Gianna Nannini, Jack Savoretti, Roberto Vecchioni e Zucchero. Non si tratta di un progetto celebrativo, ma di un album che vuole guardare al futuro attraverso i brani del Maestro Guccini.

Il 16 ottobre esce “Forever”, primo progetto solista di Francesco Bianconi dopo l’esperienza con i Baustelle. Il disco – per BMG, prodotto da Amedeo pace (Blonde Redhead) – è stato registrato ai Real World Studios di Bath. Si tratta di dieci tracce in cui l’artista decide di dire addio ai classici arrangiamenti, per valorizzare al meglio la voce, intesa come unico elemento percussivo.

Ottobre: altre uscite imperdibili

Sono presenti però il Quartetto Balanescu ensemble, i due pianisti Michele Fedrigotti e Thomas Bartlett e le voci di Rufus Wainwright, Eleanor Friedberger, Kazu Makino e Hindi Zahra. “Ho pensato che a quasi cinquant’anni e mettendomi per la prima volta in gioco da solo mi sarebbe piaciuto fare un disco così, concentrandomi sulla purezza e sulla canzone più che sulle sovrastrutture che le mode del momento, l’età e la cultura a volte impongono”, ha dichiarato lo stesso Bianconi.

Il 23 settembre – il giorno del suo 31esimo compleanno – arriva “Coraggio”, il nuovo disco di Carl Brave anticipato dai singoli “Che poi”, “Regina Coeli”, “Spigoli” feat Mara Sattei e thaSupreme e “Fratellì”. Il nome del disco fa riferimento al cognome del cantante ed esce dopo il successo di “Notti brave” e “Notti brave after”.

A chiudere il mese il 30 ottobre troviamo “Facile” di Davide “BOOSTA” Dileo (tastierista e co-fondatore dei Subsonica). Questo lavoro contiene canzoni inedite che sono mix tra pianoforti ed elettronica: “Ho immaginato e scritto la colonna sonora del silenzio di chi ascolta questo disco – ha raccontato l’artista – Un film senza immagini, nel quale ognuno è libero di usare le proprie. Perché la musica è, per definizione, uno strumento. Amplifica, allena, attutisce, protegge e cura. Se è vero che tutto ha un suono, questo è il suono del mio silenzio”.

Tra gli altri ricordiamo anche le uscite di Matteo Alieno con “Astronave” (apparso lo scorso maggio al concerto del Primo Maggio, tra i vincitori di 1MNext), Renato Zero con “ZeroSettanta – Volume Due”, Gianluca De Rubertis con “La violenza della luce“ e Carla Bruni con il disco omonimo.

 

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Musica Leggi tutto