Protagonista a The Voice Senior. Don Bruno che dopo la sua esibizione ha anche avuto modo di duettare con i suoi idoli, i Ricchi e Poveri.

Serata speciale quella appena trascorsa alla Rai con The Voice Senior che ha visto tanti personaggi presentarsi sul palco e cercare di intraprendere questa nuova “vita” da cantante. Presente anche Don Bruno che è stato giudicato dai vari Clementino, Gigi D’Alessio, Loredana Berté e dai Ricchi e Poveri. Proprio questi ultimo l’hanno “premiato” con un duetto speciale…

Don Bruno a The Voice Senior: esibizione e duetto

Antonella Clerici
Antonella Clerici

‘Nessuno mi può giudicare’ di Caterina Caselli. Con questa canzone si è presentato ai giudici di The Voice Senio, Don Bruno. Sul palco, l’uomo ha dato spettacolo ma la sua performance non è piaciuta per nulla ai quattro giudici ignari della sua identità.

Infatti, Loredana Bertè, Gigi D’Alessio, Clementino e i Ricchi e Poveri non ha premuto il pulsante per girare le loro poltrone e “prendersi” l’artista. Così il religioso è andato avanti a cantare senza che nessuno decidesse di averlo in squadra.

Quando, però, tutti e quattro si sono girati a esibizione conclusa, ecco il “nooooo”, generale.

A riconoscerlo immediatamente, un attimo prima degli altri, sono stati gli interpreti del suo cavallo di battaglia, Angela Brambati e Angelo Sotgiu, dei veri idoli per Don Bruno: “Ho ancora il loro autografo del 1977 nel breviario, tra le immaginette dei santi”, ha detto il religioso pieno di gioia nonostante quello che di fatto è stato un “no” generico.

Ad ogni modo, per lui, una gioia è arrivata. Infatti, la cantante gli è corsa incontro per abbracciarlo e prima di andare via ha voluto duettare con lui proprio quella che Don Bruno Maggioni considera la sua hit, ‘Mamma Maria’.

Di seguito anche il post Instagram della Rai e del programma:

Tutto sull’uomo

Nato il 17 dicembre 1957, Don Bruno Maggioni ha 66 anni e ci ha tenuto a precisare che è nato lo stesso giorno di Papa Francesco. Nella clip di presentazione andata in onda nel programma, il parroco ha raccontato che ha sempre cantato fin da piccolo con la sorella scimmiottando i cantanti dell’epoca e provando cori con le proprie voci.

A 23 anni la scelta del seminario e da 37 anni è prete. Origini lecchesi, di Montevecchia, l’uomo non ha nascosto la sua passione per i Ricchi e Poveri svelando di avere tutta la produzione del gruppo e di vedere la musica come gioia. Il suo intento di vita è quello di trasmettere una valanga di umanità e di gioia a tutti.

Riproduzione riservata © 2023 - PB

ultimo aggiornamento: 21-01-2023