Gli esperimenti con l’acqua da fare con i bambini

Gli esperimenti con l’acqua da fare con i bambini per acquisire dimestichezza con le proprietà fisiche e chimiche del composto naturale.

Gli esperimenti con l’acqua da fare con i bambini costituiscono, oltre che un passatempo divertente, anche uno dei migliori modi per farli avvicinare alla chimica. Rappresentano infatti delle sperimentazioni scientifiche sicuramente originali e utili per insegnare ai bambini cosa succede quando abbiamo a che fare con uno degli elementi naturali più comuni, ovvero l’acqua. Fonte di vita, indispensabile per la nostra salute e ottima base di partenza per esperimenti facili, di seguito alcune delle idee più semplici ma appassionanti per coinvolgere i tuoi figli con effetti speciali.

Esperimenti facili con l’acqua

Tanti sono i modi per scoprire le proprietà chimico-fisiche dell’acqua: e cosa c’è di meglio che farlo divertendosi insieme a mamma o papà? Ecco quelli che aiuteranno i tuoi figli ad acquisire dimestichezza con questo semplice ma affascinante composto naturale. Dalla tensione superficiale dell’acqua alla pressione atmosferica, preparati a fare un ripasso, perché dovrai spiegare ai tuoi bimbi alcuni argomenti di base.

Gli esperimenti con l'acqua da fare con i bambini

L’acqua che non cade

Questo è tra gli esperimenti con l’acqua per bambini più facili e conosciuti. Bisogna riempire un bicchiere fino al suo bordo, coprirlo con una carta da gioco e capovolgere il bicchiere con un movimento netto. Magia, l’acqua non cadrà. Ciò in quanto il peso dell’acqua e la pressione atmosferica agiscono sulla carta: la prima è più potente, e spinge la carta verso l’alto.

Galleggia?

Dopo avere riempito un piatto fondo con dell’acqua, invita i bimbi a porre in superficie degli oggetti per vedere se galleggiano: prova con degli stuzzicadenti, con degli spilli, con dei tappi di sughero, piete pomice e così via.

Cocktail stratificato

Procurati un bicchiere alto (per spumante), dello sciroppo al cioccolato, del miele, dell’olio di semi di girasole, dell’olio d’oliva, dell’alcool e dell’acqua. Versa sul fondo uno strato di sciroppo di cioccolato, poi del miele, quindi un po’ d’acqua, dell’olio di olio di semi di girasole, dell’olio d’oliva e, per finire, dell’alcol. Ecco che gli strati diverranno ben distinti e separati. Ciò in virtù della diversa densità di ogni ingrediente utilizzato.

Esperimenti con l’acqua, molecole in movimento

Per mettere in atto questo esperimento serve del colorante alimentare. Versa dell’acqua in un bicchiere e, una volta che si sarà fermata, unisci del colorante. Mescola appena, quindi attendi: il colore non si fermerà, merito delle molecole d’acqua – che, seppur minuscole sono sempre in movimento – che lo spingono per diluirlo. Con il ricorso al colorante, però è possibile vederle.

Tingere i fiori

Si tratta di un esperimento molto carino che appassionerà i bambini. Per eseguirlo ti serviranno dei fiori bianchi a tua scelta. Riempi dei bicchieri con acqua, versa all’interno di ognuno delle gocce di un colorante alimentare diverso. Taglia lo stelo dei fiori in diagonale e raschialo un po’. Adesso posiziona un fiore in ciascun bicchiere e lascia riposare per almeno un paio di giorni. Trascorsi questi, i fiori avranno assunto il colore corrispondente a quello aggiunto nei bicchieri.

Photo | Pixabay

I Video di Pinkblog