Soprattutto nelle ultime ore (e poi vedremo nel dettaglio il perché) si è sentito parlare della manovra di Heimlich in grado di salvare la vita alle persone. Ma di cosa si tratta nello specifico? Noi di Pinkblog vi daremo qualche nozione in più che può essere sicuramente utile anche nella vita di tutti i giorni.

Manovra di Heimlich: cosa è e come salva la vita

La manovra di Heimlich è una tecnica di primo soccorso che viene praticata per rimuovere un’ostruzione delle vie aeree. Si tratta di una “mossa” efficace per risolvere in modo rapido molti casi di soffocamento. Tale manovra prende il nome dal medico statunitense Henry Heimlich, che per primo la descrisse nel 1974.

Se non si è esperti è sempre bene chiamare i soccorsi ma in certi casi saper intervenire può salvare una vita. Cosa fare se ci si trova quindi in una situazione in cui qualcuno rischia il soffocamento?

Prima di tutto per cercare di disostruire le prime vie aeree si devono dare cinque colpi alla persona in difficoltà. Precisamente bisognerà colpire all’altezza delle scapole. Se questi primi interventi non dovessero dare i loro frutti, allora si passerà alla manovra di Heimlich.

Tale tecnica consiste nell’afferrare la persona da soccorrere da dietro con ambedue le braccia. Una delle mani andrà stretta a pugno, l’altra forzerà con decisione l’addome all’altezza di sterno e ombelico con colpi violenti al fine di sollecitare il diaframma e provocare l’aumento della pressione interna. Lo scopo è favorire l’espulsione del corpo estraneo.

L’ostruzione delle prime vie respiratorie è molto frequente, specie in età pediatrica. Se i 5 colpi alle scapole e la manovra non dovessero essere sufficienti occorrerà intervenire anche col massaggio cardiaco.

Chi è colpito da ostruzioni parziali o totali non riesce a parlare per mancanza d’aria nei polmoni, quindi non può chiedere aiuto né tossire per cercare di eliminare il corpo che ha chiuso la trachea. Per questa ragione è bene capire la situazione che si sta vivendo. Per acquisire maggiore sicurezza, inoltre, esistono corsi volontari creati da varie associazioni che permettono di effettuare pratica su manichini.

Il caso di Alessia Marcuzzi

Alessia Marcuzzi
Alessia Marcuzzi

Tornando all’inizio del nostro articolo, vogliamo spiegarvi meglio perché in questi giorni si è tornato a parlare appunto della manovra di Heimlich.

Alessia Marcuzzi, nota showgirl e conduttrice tv, ha raccontato, infatti, che solo con tale tecnica è riuscita a non soffocare. Sui social, la donna ha raccontato: “Mentre stavo mangiando, un pezzo di polpo mi si è bloccato nella trachea. Non riuscivo più a respirare, mi sono alzata e ho cominciato a strabuzzare gli occhi e a chiedere aiuto. Paolo e Tommy hanno provato a liberarmi dandomi dei colpi sulla schiena, ma nulla. Panico. Ho pensato davvero di morire non riuscivo più a capire nulla, quando Wilma mi ha preso da dietro e mi ha stretto forte, dandomi un colpo forte sullo sterno verso l’alto. All’improvviso ho sputato quel grosso pezzo che mi bloccava la respirazione e che era rimasto completamente intatto, e ho ripreso a deglutire. Tutto questo nel giro di due minuti davanti a tutte le persone del ristorante che non capivano che cosa stesse succedendo. Mi sono girata, l’ho abbracciata fortissimo e le ho detto commossa ‘Mi hai salvato la vita. Non lo dimenticherò mai'”.

La Wilma in questione, salvatrice della Marcuzzi, è la Faissol, compagna di DJ Francesco. La stessa conduttrice ha raccontato poi di voler imparare la manovra di Heimlich con l’intento, ove vi fosse necessità, di salvare qualcuno come la sua amica ha salvato lei: “Mi sono ripromessa di imparare la manovra di Heimlich perché davvero si può salvare una persona in poco tempo”.

Di seguito il post Instagram della conduttrice:

https://www.instagram.com/p/Cg-QsEvoav3/

Riproduzione riservata © 2022 - PB

ultimo aggiornamento: 09-08-2022