Parliamo di menopausa in riferimento a quel momento che coincide con la fine del ciclo mestruale e della vita riproduttiva femminile.

Il 18 ottobre è la Giornata Mondiale della menopausa. Un motivo in più per parlare meglio di questo periodo molto particolare che vivono le donne e che coincide con la fine del ciclo mestruale e della vita riproduttiva femminile.

SPORT CONSIGLIATI IN MENOPAUSA

Menopausa: cosa è, sintomi, cause e come comportarsi

menopausa
menopausa

Si parla di menopausa quando le mestruazioni cessano definitivamente e in modo irreversibile, mentre il periodo che precede e segue questo momento viene indicato come “perimenopausa”. Si definisce invece “climaterio” il periodo di transizione tra la vita riproduttiva e la sua cessazione. Questo momento della vita delle donne, è fisiologico quando avviene tra i 48 e i 52 anni.

Sebbene si tratti di un momento inevitabile nella vita delle donne, la menopausa ha comunque una causa precisa. Essa si verifica a seguito della cessazione di produzione, da parte delle ovaie, degli ormoni riproduttivi (estrogeni).

Ma quali sono i sintomi? Alcune donne entrano in questo momento della loro vita senza fastidi e senza quasi accorgersi dei mutamenti del proprio organismo. Altre, invece, manifestano sintomi, spesso importanti.

Oltre alle alterazioni del ciclo mestruale, i primi sintomi correlati all’insorgere di questo stato sono quelli legati alla carenza degli ormoni estrogeni e dunque episodi come vampate, sudorazioni improvvise, tachicardia, insonnia, repentini cambiamenti d’umore, ansia, depressione, modificazioni della libido, difficoltà alla concentrazione.

La sintomatologia più tardiva, anche dopo alcuni anni dall’ingresso in menopausa, è anche l’osteoporosi e l’aumento del rischio cardio vascolare. Vi è inoltre una ridistribuzione del grasso corporeo che porta anche ad un cambio di fisico.

Sebbene alcuni sintomi facciano capire alla diretta interessata il suo stato, per diagnosticare in modo ufficiale questa situazione è comunque consigliabile rivolgersi ad un esperto per attestarlo.

Riproduzione riservata © 2022 - PB

ultimo aggiornamento: 18-10-2022