Il Monaco Yacht Show 2017 ha fatto da sfondo all’anteprima mondiale dello yacht di lusso CRN Cloud 9. Al pubblico del salone nautico della Costa Azzurra, che si conclude oggi, è stato offerto il piacere di ammirare il nuovo 74 metri, dove si combinano al massimo grado dell’arte navale la funzionalità degli spazi e il design ricercato degli interiors.

Questo gioiello, di forte personalità e con design sartoriale, era stato varato a fine gennaio, per essere consegnato in primavera. Ora si è concesso al piacere degli occhi di chi è andato a Monte Carlo, per una presentazione curata in partnership con Burgess.

Il Cloud 9, che miscela competenze tecniche e stile innovativo, nasce da una perfetta armonia d’intenti. La progettazione navale è stata seguita dall’Ufficio tecnico di CRN, le linee esterne e la compartizione interna sono state sviluppate dallo Studio Zuccon International Project, mentre gli spazi coperti e l’area ospiti esterna sono stati curati da Winch Design. Burgess è stato coinvolto come project manager fin dalle prime fasi della costruzione, in qualità di rappresentante dell’armatore.

Il nuovo modello si propone come una delle barche più imponenti, lussuose e complesse mai costruite da CRN. A grandi sfide corrispondono immense soddisfazioni: il risultato degli sforzi creativi è uno yacht straordinario, bellissimo e all’avanguardia, connubio perfetto di design sartoriale e tecnologie allo stato dell’arte, come ha dichiarato l’avvocato Alberto Galassi di CRN e CEO del Gruppo Ferretti.

M/Y Cloud 9 esprime la sua unicità nel perfetto equilibrio tra gli spazi interni e quelli esterni, con volumi imponenti e un altissimo livello di comfort, grazie anche al layout fluido e senza interruzioni che collega tutte le zone living. Ne deriva una percezione di grande flessibilità e morbidezza. Il design concept di Cloud 9 è caratterizzato da linee pulite e slanciate, da raffinati dettagli di design nella sovrastruttura e dalla sofisticata eleganza degli ambienti: un mix che ha prodotto un superyacht di classe assoluta.

L’ultimo nato del cantiere di Ancona permette di ospitare comodamente fino a 16 ospiti (12 in caso di charter) nella suite armatoriale e in sei cabine ospiti, cui si aggiungono le cabine per 22 membri dell’equipaggio e altre due cabine per i 4 membri dello staff. Lo yacht, disponibile per il chartering con Burgess in qualità di Worldwide Central Agent, può raggiungere una velocità massima di 16,5 nodi e una velocità di crociera di 15 nodi.

Riproduzione riservata © 2023 - PB

ultimo aggiornamento: 30-09-2017