La prima festa di Halloween a Seul dopo la pandemia si è trasformata in una tragedia con un numero elevato di morti a causa della calca formatasi.

Doveva essere una festa e invece si è traformata in una trage. I morti di Halloween, questa volta, sono più veri che mai e a Seul, purtroppo, è andato in scena quello che nessuno si sarebbe mai aspettato. Bilancio pesantissimo con oltre 150 morti.

Morti Halloween: strage a Seul

morti Halloween Seul lutto
lutto

La festa di Halloween a Seul, la prima celebrata nei locali e in strada dopo la pandemia, si è trasformata in un disastro. Il bilancio, riportato dall’ANSA, è di almeno 151 persone morte e 82 rimaste ferite nella calca che si è creata in un vicolo nel quartiere della movida di Itaewon.

Le cause della bolgia mortale non sono ancora chiare. Sembra che un funzionario dei vigili del fuoco abbia speigato come una grande folla si era accalcata in uno stretto vicolo vicino all’hotel Hamilton perché era stata avvistata una celebrità. Ad un certo punto qualcosa ha scatenato il panico e centinaia di persone sono rimaste schiacciate.

Come detto, i fatti parlano di almeno 151 morti e 82 feriti. Tra le vittime ci sono anche 19 stranieri provenienti da Iran, Uzbekistan, Cina e Norvegia.

Centinaia sono anche le segnalazioni di scomparsa con il governo sudcoreano che ha deciso sette giorni di lutto nazionale. Il presidente Yoon Suk-yeol ha affermato che questa tragedia “non avrebbe dovuto verificarsi”.

Nell’ultimo aggiornamento disponibile risultano essere 355 le segnalazioni di persone scomparse dopo la calca che si è venuta a creare ieri sera durante la festa di Halloween nel quartiere Itaewon a Seul in cui sono morte 151 persone. Lo ha dichiarato oggi il governo metropolitano di Seul come riporta l’agenzia di stampa sudcoreana Yonhap.

Di seguito un post Twitter con le immagini della calca:

Riproduzione riservata © 2022 - PB

ultimo aggiornamento: 30-10-2022