5 buoni motivi per iniziare a fare yoga

Siete indecise sull’iniziare a fare yoga? 5 buoni motivi per convincervi: benefici e non solo…

di amedda

Si sente sempre più spesso parlare dello yoga, una vera e propria filosofia di vita antica in grado di mantenere l’organismo in forma, portare equilibrio anche nella mente e bilanciare pensieri ed emozioni. E allora, care amiche di Pinkblog, eccoci a darvi qualche dritta sui motivi per i quali bisognerebbe iniziare a praticare tale disciplina. Nello specifico andremo a vedere 5 buoni motivi per iniziare a fare yoga.

5 motivi per iniziare a fare yoga

Prima di tutto vogliamo precisare che lo yoga è uno stile di vita. Per molti è benessere, equilibrio e spiritualità. Si tratta di una disciplina veramente aperta a tutti, senza distinzioni di forma fisica, età e genere. Sono innumerevoli i motivi per cui è bene iniziare a praticarla e noi vogliamo darvene cinque.

In primo luogo, molti studi clinici hanno dimostrato che fare yoga ha un impatto positivo sulla salute. Inoltre è un’attività utile a scaricare le tensioni quotidiane ed esercita un impatto positivo sia sulla mente sia sul fisico.

Un vantaggio dell’iniziare a fare yoga è sicuramente quello che chiunque la può praticare e mettere in moto il proprio corpo a seconda delle esigenze. L’individuo può lavorare su tutte le parti del corpo o solo su alcune. È sufficiente seguire i movimenti che più si adattano alle proprie necessità per trarne il giusto beneficio.

Basilare per lo yoga è la respirazione e i vari esercizi che ne accompagnano lo svolgersi di tutte le posizioni. La respirazione è fondamentale e questo aiuterà la persona che la pratica a prendere coscienza del proprio respiro. Inoltre, iniziare a fare yoga consentirà di imparare diversi tipi di respirazione: non solo con la parte alta dei polmoni, ma anche con il diaframma e tutti gli organi dell’addome.

Grazie allo yoga si farà un continuo esercizio di concentrazione in quanto occorre ricordare continuamente le posizioni e perché l’eventuale distrazione comporta la perdita della connessione tra corpo e mente necessaria per portare a termine le sequenze. Con il controllo della postura e della respirazione, si avrà quindi una migliore concentrazione e capacità di reazione riguardo alle situazioni del quotidiano

Grazie allo yoga, e nel dettaglio agli esercizi di allungamento, respirazione e stretching, si migliora notevolemente la postura. Da qui, vantaggi anche per la schiena.

La necessità di mantenere le posizioni unitamente alla respirazione aiuta la percezione del proprio corpo e consente di avere consapevolezza di ciò che si sta eseguendo. Allo stesso tempo si avrà anche maggiore cognizione dei propri limiti e delle paure. Una maggiore e diversa consapevolezza dei propri limiti fisici e mentali potrebbe dare grossi vantaggi anche nella vita di tutti i giorni.

Infine, non essendoci competizione nello yoga, si avrà una maggiore conoscenza e “ascolto” di sé stessi e del proprio corpo. Stando alle statistiche e alle ricerche, coloro che praticano yoga tendono a seguire uno stile di vita più sano che garantisce una qualità della vita migliore.

Potrebbe interessarti –> Praticare lo yoga con i bambini