Pink Music: alla scoperta di Joey

Zingara è l’ultimo singolo di Joey, al secolo Giorgia Bertolani. In questo brano la figura femminile ha un ruolo sicuro e dominante, il testo suona come un incoraggiamento per tutte le esponenti del gentil sesso a non avere paura di essere il punto di riferimento sicuro per sé stesse. Ma quali sono le origini di

Zingara è l’ultimo singolo di Joey, al secolo Giorgia Bertolani. In questo brano la figura femminile ha un ruolo sicuro e dominante, il testo suona come un incoraggiamento per tutte le esponenti del gentil sesso a non avere paura di essere il punto di riferimento sicuro per sé stesse. Ma quali sono le origini di questa artista? Scopriamo insieme qualcosa di più!

Pink Music: alla scoperta di Joey

Le origini

Joey è cresciuta musicalmente con Vasco Rossi, Beyonce, Phil Collins. Michael Jackson, Rihanna… però in realtà il suo gusto e le sue influenze dipendono più dalle singole canzoni che dagli artisti. La prima canzone che ha cantato “ufficialmente” davanti ad un pubblico è stata “No One” di Alicia Keys. Un’emozione così grande che la canta ancora spesso e volentieri.

“Alicia Keys è un fenomeno, una vera regina della musica – ha dichiarato la cantante in un’intervista esclusiva per Pinkblog – Inizialmente il mio nome d’arte era Joey Funboy. Funboy è un personaggio del film “Il corvo” che mi ha particolarmente colpita. Poi, per ragioni stilistiche e per dare una svolta al mio personaggio abbiamo scelto di tenere solo Joey. Ho scelto volutamente Joey (e non Joy) perché tendenzialmente è un nome maschile, e il mio alterego lo immagino sicuramente dell’altro sesso”.

Nel 2014 partecipa all’ottava edizione di X Factor, arrivando fino all’ultima fase dei casting. In contemporanea ha debuttato con due canzoni inedite tramite l’etichetta discografica spagnola “Blanco y negro” sotto il nome di “Sheraa”. Entra poi in contatto con dj Pitch e Achille Lauro, che le permettono di firmare con la loro etichetta “NO FACE” in collaborazione con Sony Music Italia.

La produzione attuale

Con Zingara aveva voglia di un brano più “caldo” rispetto ai suo soliti, e qualcosa di più soft. Al momento starivisitando brani che ha già scritto. Non ci sono sonorità o tematiche che preferisce, si lascia ispirare dal momento che sta vivendo. Non ama però parlare d’amore o di sentimenti, “Zingara” è forse l’unico brano in cui ha affrontato l’argomento per ora.

“Zingara è un brano ironico e determinato: con la metafora della zingara, Joey racconta di un amore platonico e sfuggente, dettato proprio dalla necessità di non appartenere a nessuno ma di poter percorrere la propria strada senza vincoli”.

Fuoco alla città quando tu mi parli

Forse è stato ieri, forse tra vent’anni

So che sei nascosto nei miei fogli bianchi

Quell’inchiostro aspetta solo di svelarsi

Voglio sabbia nelle scarpe, metti quelle vecchie

Oggi son dune calde, vino e sigarette

Fuoco, fuori è tardi e sembra che sia giorno

Fuori sarò io, sono io cenere se torno

L’incontro con Angelo Calculli, manager di Achille Lauro è stato decisivo ed infatti ha firmato qualche tempo fa con Mk3 e Warner Music, con i quali sta lavorando al suo primo album di prossima uscita. “Mi piacerebbe fare la regista e recitare nel mio stesso film – ha concluso nell’intervista – ho anche cominciato a scrivere diverse sceneggiature. Per ora lo vedo come un sogno lontano, ma chi sa che non si avveri un giorno”.

Ultime notizie su Cantanti Emergenti

Tutto su Cantanti Emergenti →