Pink Music: alla scoperta di Silvia Nair

È disponibile in digitale “Luci e ombre” il nuovo – il terzo, per la precisione – disco di inediti della cantante, pianista e compositrice Silvia Nair e vede delle collaborazioni importanti come il violinista David Garrett ed il tenore Vittorio Grigolo (famoso anche al pubblico del piccolo schermo per aver partecipato come coach ad Amici

È disponibile in digitale “Luci e ombre” il nuovo – il terzo, per la precisione – disco di inediti della cantante, pianista e compositrice Silvia Nair e vede delle collaborazioni importanti come il violinista David Garrett ed il tenore Vittorio Grigolo (famoso anche al pubblico del piccolo schermo per aver partecipato come coach ad Amici di Maria De Filippi).

Si tratta di un lavoro pop rock sinfonico, ma allo stesso tempo poetico, in cui la cantante parla delle luci e delle ombre che si trovano nella natura umana e nelle vita di tutti i giorni. Un intenso viaggio ricco di emozioni nel quale mente e cuore si incontrano e si mischiano, dando vita alla loro forza attraverso l’intensa voce dell’artista. Ma quali sono le origini di Silvia Nair?

Pink Music: alla scoperta di Silvia Nair

Le origini

Da sempre è curiosa e onnivora, e non solo di musica. È cresciuta ascoltando con i suoi genitori l’opera e le grandi voci americane, quali Barbra Streisand, Frank Sinatra, Elvis Presley. Con i suoi fratelloni invece mi è appassionata al rock e al pop inglese: Beatles, Pink Floyd, Queen, U2, David Bowie, Elton John. Ha metabolizzato questi diversi generi creando un suo stile vocale e compositivo assolutamente personale, che non segue mode musicali o artisti contemporanei.

“Durante le medie e il liceo ho studiato pianoforte al Conservatorio – ha dichiarato l’artista in esclusiva per Pinkblog – A 18 anni andai due mesi ad Oxford per imparare l’inglese. Lì cantai El condor pasa, versione di Simon & Garfunkel e Moon River di Henry Mancini, facendone un’interpretazione particolare. Al contempo cominciai a cantare da sola brani d’opera. Da lì ho iniziato a interessarmi al canto”.

Silvia è nota anche per le numerose performance artistiche in Italia ed Europa con le maggiori orchestre sinfoniche dirette da maestri importanti come Salvatore Accardo, Karl Martin, Hubert Stuppner, Marco Boni, Rui Massena, solo per citarne alcuni.

Il progetto attuale

Ora sta promuovendo “Luci e Ombre”, seppure con tutte le difficoltà del Covid-19 e delle’emergenza sanitaria che sta comportando. SI tratta di un lavoro che vede la prestigiosa produzione olandese di Franck Van Der Heijden (arrangiatore tra gli altri di Michael Jackson, Justin Timberlake, John Legend, David Guetta, David Garrett, Celine Dion, ecc.) e Michael La Grouw.

“Suggerisco non un particolare luogo o tempo, bensì una disposizione mentale ed emotiva che consenta un ascolto attento ma libero del disco Luci e ombre – ha continuato – Ci sono brani rock sinfonici poetici ed esplosivi, altri brani più pop, ma uno con cui iniziare la giornata con energia positiva: Sono qui”.

Attualmente sta lavorando sia a una colonna sonora per un film che a nuovi brani da cantare. I testi riguardano il viaggio della vita nelle sue sfaccettature. Ama sia la formula voce e pianoforte che quella con orchestra sinfonica, ma è molto affascinata anche dal mondo elettronico.

“Come donna e come artista amo le sfide e non mi pongo limiti – ha concluso – Sogno di arrivare con l’album Luci e ombre a un pubblico più vasto possibile per comunicare messaggi forti e potenti. Sogno di cimentarmi anche come attrice e… di diventare mamma“.

PH. Fabrizio Fenucci

I Video di Pinkblog

Pitti Uomo 75: intervista a Raffaello Napoleone

Ultime notizie su Cantanti Emergenti

Tutto su Cantanti Emergenti →