Ospite di Silvia Toffanin a Verissimo, Pupo si è raccontato tra debolezze, famiglia e attualità. Tanti temi affrontati dall’artista.

Intervistato a Verissimo, nella puntata andata in onda domenica 9 aprile 2023, Pupo si è raccontato a 360° affrontando svariati argomenti. Dalle dipendenza, alla famiglia trascurata, fino al più grande rimpianto, quello di non aver visto in faccia i suoi figli, quelli mai nati.

Pupo a Verissimo: la famiglia e il rimpianto

Pupo
Pupo

Parlando della figlia, l’artista ha ammesso di averla trascurata: “Quando è nata mia figlia ero rimbecillito dal mio ego. Non mi rendevo conto che mia moglie stesse partorendo, che mia figlia stava nacendo. La mattina dopo mi avvertirono che stava nascendo. Brava a Ilaria che è rimasta quella che è. Una donna che non si è mai elevata. Neppure verso di me a puntare il dito. Ad accusare. Chiedo scusa a lei e a mia moglie. Sono stato assente per loro. Anche alla comunione. Avrei dovuto rispettare certe cose”.

Pupo ha poi raccontando alcuni dettagli inediti: “Voglio dire una cosa che non ho mai detto a nessuno. Ho un rimpianto. Non aver mai visto in faccia, per cause naturali o meno naturali, i miei figli mai nati. E’ accaduto anche questo. Chissà che famiglia, enorme. Una cosa rara questo gran finale che la vita mi ha regalato. Dalle esperienze che ho vissuto io. Il dramma del gioco d’azzardo, dalle dipendenze che ho avuto da giovane anche nei confronti del sesso. Essere qui oggi a raccontare una storia con un finale. Beh, è come un racconto di un giocatore d’azzardo vincente”.

“Se mi sono fatto aiutare? Da solo non puoi fare niente. Non mi son fatto aiutare dai medici, ma dalla mia famiglia. Dalle persone che non mi hanno mai fatto mancare fiducia. Io sono qui oggi a raccontare questo, in una condizione professionale, economica più solida dei tempi migliori del mio passato”.

Riproduzione riservata © 2024 - PB

ultimo aggiornamento: 09-04-2023