Ma quanto amano, i piccoli, giocare sulla spiaggia? Fortunatamente la sabbia da gioco per bambini – come farla in casa con il loro aiuto ve lo spieghiamo di seguito – è un’ottima e valida alternativa alla sabbia naturale, quella nella quale sguazzano al mare e che ritroviamo perfino nelle loro orecchie (ma questa è un’altra storia, anche perché se dovessimo elencare gli angoli della casa nei quali andiamo a recuperarne i sassolini non finiremmo più).

Bando alle ciance, la sabbia per bambini è la svolta, rappresenta la base per diverse attività divertenti e, anche se Brico, Toys, Smoby dovrebbero averla/produrla, farla in casa, e con pochissimi ingredienti, è talmente semplice ed economico che non vi peserà affatto. Senza contare, ovviamente, il momento di condivisione che l’attività presuppone con i vostri figli. Andiamo con ordine.

.Sabbia da gioco per bambini, come farla in casa con il loro aiuto

Come fare la sabbia da gioco in casa

Per realizzare la sabbia da gioco serviranno:

  • 900 gr circa di farina
  • 220 ml di olio per bambini
  • 1 contenitore per conservarla

Iniziate con la preparazione di questa sabbia magica per bambini mettendo la farina in una ciotola capiente. Versatevi l’olio e fate immergere le manine ai vostri bimbi invitandoli a mescolare bene. Successivamente immergete anche le vostre per assicurarvi che l’olio abbia impregnato tutta la farina. Trasferite quanto ottenuto in un sacchetto di plastica per freezer e chiudeelo bene, oppure all’interno di un contenitore di plastica a chiusura ermetica. La sabbia gioco è pronta per essere utilizzata. Se ben conservata, si potrà utilizzare per almeno 1 anno.

Come si gioca con la sabbia per bambini fai da te

Ma veniamo al punto focale. Ora che abbiamo la sabbia, come fare giocare i bambini? Ebbene, i modi sono tanti e diversi. Innanzitutto è bene sapere come tale composto, messo all’interno di una sabbiera o di un contenitore di plastica abbastanza capiente, possa essere una risorsa utile sia per favorire delle esperienze sensoriali che anche terreno di gioco per macchinine e pupazzetti.

Nel primo caso si possono affondare al suo interno degli oggetti di diversa forma, che i bambini devono andare poi a recuperare immergendoci le manine. Se, invece, mettete a loro disposizione dei contenitori più o meno grandi di plastica, possono usarli per riempirli, svuotarli, e così via. Ma ora veniamo ai consigli spassionati (sappiamo che li aspettate).

Sabbia gioco per bambini, consigli utili

Ok, dopo aver parlato degli indiscussi pro legati alla sabbia da gioco veniamo a quel contro che vi martella incessantemente in testa dall’inizio di questo articolo, ovvero: dove andrà a finire tutta quella sabbia? Ebbene, se non la utilizzate per fare svagare i bimbi in balcone o giardino durante le belle giornate (che, ahinoi, da qui fino a marzo saranno sempre più rare), nulla vieta di farli giocare in casa.

Prima, però, assicuratevi di porre un grande telo sotto il bimbo ed il contenitore. Nonostante la sabbia rimanga dentro il suo involucro, una parte di essa andrà sempre a finire in giro. Insomma, valutate questo altro pro e poi decidete se farla o meno: il gioco sulla sabbia terrà impegnati i bambini per ore. Potreste anche riuscire a farvi uno shampoo nel frattempo.

Photo | Pixabay

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Bambini Leggi tutto
I video di Pinkblog Guarda di più

Abortion