La sedia di cui vi stiamo parlando, e che qui sopra vediamo ancora “strutturata” intorno ad un involucro protettivo, si caratterizza per una scocca in multistrato curvato che si appoggia su una struttura quasi invisibile in pressofusione di alluminio. Quanto alle gambe, invece, la scelta è caduta sul legno massello.

Per saperne di più sul prodotto, finalmente svelato in un render nell’ultima imamgine della nostra gallery, non ci resta che visitare lo stand dell’azienda produttrice, l’italianissima Kristalia, al Salone del Mobile, dove sarà presentata ufficialmente la prima variante del modello, a cui dovrebbero seguire nuove finiture e variazioni cromatiche.

Infine, come si chiama la seduta? Rama: un nome spagnolo che tradisce l’identità dei designer autori del progetto, Ramos Bassols, e che la dice lunga sull’ispirazione che ha portato alla sua nascita, quei rami dell’albero che rievocano la bellezza del materiale principe utilizzato nel progetto.

Rama, la novità di Kristalia al Salone del Mobile 2013
Rama, la novità di Kristalia al Salone del Mobile 2013
Rama, la novità di Kristalia al Salone del Mobile 2013
Rama, la novità di Kristalia al Salone del Mobile 2013

Rama, la novità di Kristalia al Salone del Mobile 2013

Riproduzione riservata © 2022 - PB

ultimo aggiornamento: 22-03-2013