Stress da lavoro, problemi in famiglia, post pandemia e non solo. La salute mentale va preservata ed esistono delle app che possono dare una mano. Andiamo a vedere quali.

Al giorno d’oggi sono tanti i motivi per cui bisogna fare attenzione alla propria salute, non solo quella del corpo ma anche quella mentale. Stress di ogni genere, derivante dalla famiglia, dal lavoro e in generale dalla società, possono portare dei fastidi che si possono tramutare in veri e proprio disturbi anche dannosi. Per questa ragione, e in occasione della Giornata Mondiale per la Salute mentale, noi di Pinkblog vogliamo consigliarvi alcune app utili che possono dare una mano a stare bene.

Salute mentale: le app utili

salute mentale app
salute mentale app

Come è possibile leggere sul sito del Governo, “il 10 ottobre si celebra in tutto il mondo il World Health Mental DayGiornata mondiale della salute mentale – con l’obiettivo di aumentare la consapevolezza sui problemi di salute mentale in tutto il mondo e mobilitare gli sforzi a sostegno della salute mentale”. Tale avvenimento si celebra dal 1992 data della prima Giornata.

Tra gli sforzi per il benessere psicologico delle persone sono da inserire anche tutte quelle app create per lo smartphone che nascono con l’intento di dare una mano a chi ne ha bisogno.

Ma quali sono, dunque, le app per la salute mentale che possono davvero fare al caso nostro? Noi vogliamo darvi giusto alcuni nomi per darvi una infarinatura sull’argomento.

Esiste l’app Soultrainer che propone un servizio di psicologi accessibile online via chat e video. Dopo un primo consulto gratuito è possibile acquistare gli appuntamenti in modo da usufruire di un sostegno psicologico in remoto, facile da organizzare a distanza. Si tratta certamente di un modo per provare a parlare con un professionista senza quella “paura” di essere faccia a faccia in presenza che, spesso, blocca le persone.

Un’altra app molto utile, specie per i più giovani, è LetsTalk pensata proprio per i ragazzi con problemi di depressione e con manie autolesionistiche. Ideata per parlare e per provare a superare questa debolezza.

Esiste anche MindShift, ideale per adolescenti e adulti per superare alcune ansie tipiche dei rapporti sociali.

Infine, esistono anche diverse applicazioni che puntano a dare una mano nel quotidiano. Sanvello, per esempio, offre un training con esercizi psicologici e riflessioni da scrivere come aiuto per l’elaborazione per un processo di autoconsapevolezza.

Quelle citate sono solo alcune delle app che si possono trovare. Una breve ricerca online fornirà ulteriori nomi e spunti per ricercare quella adatta ad ogni esigenza.

Riproduzione riservata © 2022 - PB

ultimo aggiornamento: 10-10-2022