Il St. Patrick’s Day è la festa più importante dell’anno in Irlanda ma si festeggia anche in Italia. Scopriamo storia e origine di San Patrizio.

Il St. Patrick’s Day, ovvero la festa del santo patrono di Irlanda San Patrizio, si celebra ogni anno il 17 marzo, ed è la festa più importante nella Repubblica d’Irlanda. Per questa occasione tutto il Paese, ed in particolare la capitale, si tingono di verde e si animano con festeggiamenti. Anche in Italia e nel resto del mondo si celebra questa giornata vista la presenza di tanti irlandesi. Ma quale è l’origine della festa e la sua storia? E quelle leggende

DOLCE PER IL ST. PATRICK’S DAY

San Patrizio: la storia e l’origine della festa

San Patrizio
San Patrizio

Prima di tutto, chi era, davvero, San Patrizio? Il vero nome di San Patrizio era Maewyin Succat, visse tra il 385 e il 461 ed era di origini scozzesi. A sedici anni fu rapito dai pirati irlandesi e venduto come schiavo a re Dalriada, sovrano di un regno che allora comprendeva parte della Scozia e dell’Irlanda.

Dopo essere riuscito a fuggire, il giovane si fece diacono col nome latino di Patrizio e divenne poi vescovo. A lui papa Celestino I affidò il compito di evangelizzare le terre irlandesi: il futuro santo lo svolse con grande impegno, favorendo la contaminazione tra elementi cristiani e celtici pagani.

San Patrizio è collegato anche al simbolo dell’Irlanda, il trifoglio. Secondo un mix di storia e leggenda, questo simbolo è stato usato per spiegare agli irlandesi la Trinità (un unico Dio, in tre Persone e non tre Dio).

Leggenda dei serpenti

Eistono varie leggende collegate a San Patrizio. Una di questa ha a che vedere con l’assenza di serpenti dall’Irlando. La leggenda vuole che sia stato proprio Patrizio a scacciare i rettili dal Paese. Nel 441, al termine di un digiuno di 40 giorni e 40 notti sul monte Croagh Patrick, il santo avrebbe scagliato una campana da una montagna, facendo fuggire per il frastuono tutti i serpenti…

La festa

Il giorno della Festa di San Patrizio è stato ufficialmente inserito nel calendario liturgico della Chiesa cattolica all’inizio del 1600 grazie allo studioso francescano Luke Wadding. Fino al 1700, questa giornata veniva festeggiata in modo sobrio e spesso solo con preghiere.

Il vero cambiamento con celebrazioni più festose e parate arrivarono dall’America e, nello specifico, a Boston ,nel 1737 e a New York nel 1762.

Riproduzione riservata © 2023 - PB

ultimo aggiornamento: 17-03-2023