Sindrome post vacanze: come affrontarla con cibi e strategie specifiche

Ansia, agitazione e stanchezza generale al rientro dalle vacanze? Ecco come affrontare al meglio questo momento.

di amedda

Come ogni anno, al rientro dalle ferie può essere molto difficile da affrontare. Capita a molti, infatti, di sperimentare quella che viene ormai definita sindrome post vacanze. Nostalgia dei giorni liberi, ma anche una vera e propria sintomatologia che per qualche tempo ci impedisce di tornare ad essere noi stessi sotto ogni punto di vista. Care amiche e amici di Pinkblog, andiamo a scoprire meglio di cosa si tratta e come possiamo affrontarla nel modo migliore.

Sindrame post vacanze: come affrontarla

Agitazione, malessere generico e alto tasso di stress. Tutto questo può essere ricondotto appunto alla sindrome post vacanze. Ciò che si prova una volta tornati alla vita di tutti i giorni è ormai ampiamente riconosciuto come un vero e proprio “malessere da rientro”. La buona notizia è che si tratta di qualcosa di passeggero e di contrastabile. Vediamo in che modo.

Gli esperti giudicano la sindrome post-vacanze come un disturbo dell’adattamento mentale e fisico che si manifesta dopo un periodo di vacanza fondamentale ed è causato dal ritorno alla routine. Non solo nostalgia delle ferie vissute poche ore prima ma una vera e propria difficoltà legata ai cambiamenti di ritmo che il ritorno alla routine impone.

Il corpo necessita di una rieducazione mentale e fisica ed ecco perché molto spesso se ne risente parecchio nei primi giorni successivi al rientro a lavoro. Ma quali sono i sintomi di questa sindrome? Secondo gli esperti, si parla di umore negativo, mancanza di energia e desiderio e appunto sensazione di nostalgia oltre che stanchezza continua e ansia ingiustificata.

Come detto, però, la sindrome post-vacanze tende a sparire nel giro di pochi giorni e le persone possono affrontarla anche con qualche trucchetto. Prima di tutto con la consapevolezza che ciò che  si sta vivendo è del tutto normale e poi passare anche ad una alimentazione in grado di aiutare a migliorare il nostro organismo.

Per contrastare la sensazione di fatica e il senso d’apatia, per esempio, largo ai cibi ricchi di potassio come l’avocado o la banana. Ma anche noci, cioccolato fondente, semi di chia, uova e miele. Puntare pure su alimenti ricchi di triptofano, un aminoacido essenziale per aumentare i livelli di serotonina, ovvero l’ormone della felicità. Quindi latte, cereali integrali, cacao e noci.

Oltre ai cibi corretti, anche alcune sane abitudini come il dormire bene e il passare del tempo all’aria aperta. Inoltre, piccolo consiglio, rientrare dalla vacanze qualche giorno prima del rientro a lavoro sarebbe consigliato per riprendere il ritmo che si aveva in precedenza.