Stagioni e segni zodiacali: a ciascuno la sua

Il legame tra stagioni dell’anno e segni zodiacali è forte e atavico, conosciuto già in antica astrologia. Ma vediamo qualche dettaglio curioso.

Il legame tra stagioni e segni zodiacali si perde nella notte dei tempi e va di pari passo anche con gli elementi. Aria, acqua, terra e fuoco sono infatti associati ciascuno a tre segni diversi. Essi si trovano sempre esattamente a 120 gradi di distanza l’uno dall’altro lungo l’eclittica e si dice siano in trigono tra loro.

Nell’astrologia tradizionale, ogni triplicità ha diversi governanti planetari, mentre in quella antica, le triplicità erano più di natura stagionale. Quindi, a una stagione venivano date le qualità di un elemento, il che significa che i segni associati a quella stagione erano assegnati allo stesso modo a quell’elemento.

Gli elementi stagionali dell’antica astrologia sono i seguenti:

  • Primavera (umido che diventa caldo) – legame con l’elemento Aria – Gemelli, Bilancia, Acquario
  • Estate (caldo che diventa secco) – legame con l’elemento Fuoco – Ariete, Leone, Sagittario
  • Autunno (secco che diventa freddo) – legame con l’elemento Terra – Toro, Vergine, Capricorno
  • Inverno (freddo che diventa umido) – legame con l’elemento Acqua – Cancro, Scorpione, Pesci

Ma naturalmente, se nell’astrologia antica la connessione tra segni, elementi e stagioni era di questo tipo, ad oggi sappiamo che il legame tra i primi e le ultime è differente. Non solo, nell’emisfero australe il ciclo stagionale è anche invertito e questo significa che le qualità dei segni variano ulteriormente. In Italia, dove siamo in emisfero boreale, stagioni e segni zodiacali sono così suddivisi:

  • Primavera – inizio Ariete; centro Toro; fine Gemelli
  • Estate – inizio Cancro; centro Leone; fine Vergine
  • Autunno – inizio Bilancia; centro Scorpione; fine Sagittario
  • Inverno – inizio Capricorno; centro Aquario; fine Pesci

Stagioni e segni zodiacali: cosa sapere

Segni zodiacali stagioni
© Pixabay

I segni della primavera: Ariete, Toro e Gemelli

Ariete (20 marzo-18 aprile), segno di fuoco cardinale positivo (yang). L’Ariete è audace, energico, dinamico, bravo nel mettere in ordine le cose.

Toro (19 aprile-20 maggio), segno di terra fisso negativo (yin). Il Toro è tenace, pragmatico, pieno di risorse e amante dei piaceri della vita, come la buona tavola.

Gemelli (dal 21 maggio al 20 giugno), segno d’aria mutevole positivo (yang). I Gemelli sono spontanei, curiosi, arguti, irrequieti, socievoli e capricciosi.

I segni dell’estate: Cancro, Leone e Vergine

Cancro (21 giugno-22 luglio), segno d’acqua cardinale. Il cancro è noto per la sua acutezza emotiva, la natura empatica e l’amore per casa e famiglia.

Leone (23 luglio – 22 agosto), segno del fuoco fisso. È vibrante, sicuro di sé, determinato e ricco di personalità.

Vergine (23 agosto-22 settembre), segno di terra mutevole. La Vergine è famosa per la sua intelligenza, mente analitica, attenzione ai dettagli e tendenza ad essere perfezionista.

I segni dell’autunno: Bilancia, Scorpione, Sagittario

Bilancia (23 settembre – 22 ottobre), segno d’aria cardinale. La Bilancia è riconosciuta per il suo intelletto, senso di equità e sensibilità estetica, nonché per l’importanza che attribuisce alle relazioni.

Scorpione (23 ottobre – 21 novembre), segno d’acqua fisso. Lo Scorpione è noto per la sua intelligenza, magnetismo, istinto e capacità strategica.

Sagittario (dal 22 novembre al 21 dicembre), segno di fuoco mutevole. L’arciere dello zodiaco è indipendente, avventuroso, espansivo e molto fedele.

I segni dell’Inverno: Capricorno, Aquario, Pesci

Capricorno (22 dicembre-19 gennaio), segno cardinale di terra. Il Capricorno è intraprendente, risoluto, coscienzioso e ambizioso.

Aquario (20 gennaio – 18 febbraio), segno d’aria fisso. L’Acquario è lungimirante, innovativo, altruista e incline al cambiamento.

Pesci (19 febbraio-19 marzo), segno d’acqua mutevole. Un Pesci è sempre molto sensibile, compassionevole, intuitivo, dotato di grande spiritualità e fantasia emotiva.