Non parleremo oggi di videogiochi da regalare a Natale: quest’anno, complice il Coronavirus, molti titoli sono slittati e anche le prevendite dell’attesissima PlayStation 5 sono bloccate con tanti gamer rimasti a bocca asciutta in quanto la Sony aveva chiaramente detto sin dall’inizio che ci sarebbero state poche macchine a disposizione. No, oggi andremo a vedere alcuni dei videogiochi di Natale più strani e assurdi di sempre. In un mondo fatto di Dark Souls, Resident Evil, Animal Crossing, Red Dead Redemption, Bloodborne, Legend of Zelda, The Last of Us e tanti altri ancora, si sente parlare poco di giochi a tema natalizio. O che contengono elementi natalizi.

E questo per un buon motivo: diciamo che spesso non sono un successo mondiale. A volte diventano famosi più che per la qualità del loro gameplay o della loro trama, più che altro per quanto siano assurdi e strampalati.

Elf Bowling

Elf Bowling è un gioco natalizio? Sì, ci sono Babbo Natale e gli elfi. E’ un bel gioco? Dipende tutto dal fatto che vi piacciano giochi demenziali e con un umorismo un po’ volgare. Possiamo quasi considerare i due titoli di questa serie (sì, perché hanno fatto anche il sequel) come una sorta di Cinepanettoni videoludici. Il primo è uscito nel 1998: creato da NStorm, è un bowling a tema natalizio. Nel primo Santa Claus si trova ad affrontare lo sciopero degli elfi. Solo che decide di farlo sfruttandoli come birilli. Toccherà poi agli elfi prendersi gioco di Babbo Natale tramite cartelli con insulti, potrete uccidere una renna usando una palla e c’è persino un coniglietto che espleta i suoi bisogni sulla pista.

Bully: Scholarship Edition

In questo titolo di Rockstar il tema non è il Natale. Tuttavia lo citiamo perché qui è presente un personaggio, un vagabondo che chiede di distruggere la riproduzione del castello di Babbo Natale della città, picchiando nel frattempo gli elfi al ritmo di Jingle Bells. Bully: Scholarshp Edition è la nuova edizione del 2008 di Canis Caneme Edit o Bully, disponibile per Wii, Xbox 360 e Microsoft Windows.

Il sequel, poi, è ancora peggio: qui abbiamo gli elfi con problemi di flatulenza.

Babbo Natale strano

Merry Gear Solid: Secret Santa

Merry Gear Solid: Secret Santa è un gioco d’azione stealth creato dai fan e ispirato alla serie Metal Gear, che vi propone un Babbo Natale che dovrà superare in astuzia i bambini vigilantes che stanno cercando di anticipare il suo arrivo alla vigilia di Natale. Il tutto usando armi a tema natalizio.

Santa’s Xmas Caper

Sempre per rimanere in tema di videogiochi demenziali, ecco Santa’s Xmas Caper. Rilasciato nel 1992 da Zeppelin Games Limited per piattaforme come l’Amiga e preceduto nel 1990 dalla versione per MS-DOS, qui troverete un Babbo Natale ubriaco a causa del pudding drogato dagli elfi. Il compito del giocatore è quello di guidare questo Babbo Natale ubriaco facendogli condurre la slitta evitando pinghini, caramelle, trenini volanti e anche pupazzi di neve demoniaci.

Dead Rising 4 – Stocking Stuffer Holiday Pack

In Dead Rising 4 potrete godere di un’atmosfera natalizia a suon di zombie. Grazie al DLC Stocking Stuffer Holiday Pack, facente parte anche del Season Pass o acquistabile da solo, si potrà andare in giro vestiti come Babbo Natale per uccidere zombie travestiti da elfi e pupazzi di neve, armati di una mazza da baseball dotata di lucine natalizie (Lucille scansati!) e da Candy Pain. Come se non bastasse, potrete correre lungo le strade a bordo di una motocicletta con testa di renna che spara anche laser.

Frosty’s Busy Night

Frosty’s Busy Night del 1990 vi trasformerà nel pupazzo di neve che viene sfruttato come rider da Babbo Natale: in pratica si tratta di un gioco platform dove bisogna recuperare i regali dal laboratorio degli elfi, evitare gli ostacoli e portarli da Babbo Natale. Ma Santa Claus avrà messo questo povero rider di neve sempre a rischio di scioglimento in regola con i contratti?

Duke Nukem: Nuclear Winter

In Duke Nukem: Nuclear Winter, espansione di Duke Nukem 3D uscita nel 1997 e realizzata da Simply Silly Software, Babbo Natale è stato rapito dagli alieni e trasformato in una sorta di Hitler. Per questo motivo bisognerà recarsi al Polo Nord per fermare i suoi piani malvagi, uccidendo pupazzi di neve e elfi corrotti.

Special Delivery: Santa’s Christmas Chaos

Era il 1984 e per il Commodore 64 usciva Special Delivery: Santa’s Christmas Chaos. Un Babbo Natale pigrone e dormiglione ha solo 5 ore e una grafica a 8 bit per portare i regali in tutto il mondo. Per fare ciò dovrà salire sulla slitta, senza renne (staranno ancora dormendo? Sono in sciopero pure loro?), raccogliere i regali che gli angeli fanno cadere dalle nuvole, evitare di prendere quelli lanciati dai demoni e portare poi a casa dei bambini i regali. Ma non penserete che sia finita qui, no? Durante la consegna, infatti, dovrà evitare anche i bambini che fanno esplodere i regali semplicemente toccandoli.

Viscera Cleanup Detail: Santa’s Rampage

Nell’espansione natalizia di Viscera Cleanup Detail: Santa’s Rampage, Babbo Natale è impazzito e ha ucciso gli elfi, spargendone i resti ovunque. A noi toccherà l’ingrato compito di ripulire il macello fatto.

Santa Claus Saves the Earth

Nel 2002 è arrivato per PlayStation e Game Boy Advance anche Santa Clause Saves the Earth, un platform dove il povero Babbo Natale viene inviato dalla perfida fata Nilam, tramite una pentola di rame, in un reame incantato. Ma è il 24 dicembre e Babbo Natale dovrà fare le corse per attraversare tutte le terre magiche, schivare i nemici (un’accozzaglia inspiegabile di pistoleri, minotauri e cavernicoli) bloccare i piani di Nilam e salvare il Natale. Il tutto con il solo ausilio di una pistola e delle palle di neve.

Animal Crossing

Non potevamo non citare Animal Crossing. Nei giochi della serie, quando ci si avvicina a Natale, ecco che è possibile addobbare la propria città a tema natalizio. E questo sarà anche il primo Natale di Animal Crossing: New Horizons. Dopo l’invasione di zucche di Halloween, ci si aspettano grandi cose per questo Natale.

I videogiochi più famosi, quelli conosciuti anche dai non gamer

Foto | Pixabay

Iscriviti alla nostra newsletter
I video di Pinkblog Guarda di più
Altro su Hi-tech Leggi tutto