Cos'è l'emoglobina glicata e quali sono i valori normali

Il test dell'emoglobina glicata - HbA1c o semplicemente A1c - è uno degli esami necessari per la diagnosi del diabete. Vediamo che cosa indica e quali sono i valori normali



Tra i tanti esami del sangue indicati per la diagnosi del diabete c'è anche il test dell'emoglobina glicata, individuato dalle sigle HbA1c o solo A1c - il quale misura la quantità di emoglobina che si "attacca" alle molecole di glucosio. Perché, quando e come si esegue questo esame?
Si tratta di una misurazione che consente di sapere cosa accade nel sangue di una persona a rischio di diabete, o con diabete conclamato, negli intervalli di tempo tra una misurazione della glicemia (quantità di glucosio nel sangue), e l'altra.

Infatti il test dell'emoglobina glicata esprime un valore medio che consente ai medici di capire come si compone il sangue in rapporto al metabolismo degli zuccheri in un lasso di tempo lungo, circa 8-9 settimane, quelle precedenti il controllo glicemico vero e proprio. Ecco perché questo test è considerato così cruciale per la diagnosi del diabete. Ma esattamente cos'è l'emoglobina glicata? Per capirlo dobbiamo spiegare il fenomeno della glicazione delle proteine.

L'emoglobina, che si trova nei globuli rossi, è per l'appunto una proteina, la più importante del nostro sangue. Quando il glucosio assunto dal consumo di alcuni alimenti (i carboidrati), arriva a livello ematico, entra nei globuli rossi e si lega all'emoglobina, o meglio, agli aminoacidi che sono in essa contenuti (HbA). Tanto più glucosio avremo nel sangue, tanto maggiore sarà anche il livello di emoglobina glicata.

Compreso il significato di questo test, dobbiamo anche sapere quali sono i valori normali di riferimento per poter leggere gli esiti. In un individuo sano, l'emoglobina glicata misurata in mmol/mol (unità IFCC) è pari a:


  • Un valore compreso tra i 20 e 39 mmol/mol

Nelle persone "borderline", non ancora diabetiche in modo conclamato ma da tenere sotto controllo, l'emoglobina glicata sarà pari a:


  • Un valore compreso tra 40-47 mmol/mol

Ovviamente per i diabetici il valore sarà superiore a questi limiti. Dal livello di emoglobina glicata il diabetologo è in grado di ricavare il valore medio della glicemia anche nei periodi in cui non sia stata misurata.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail