Cancro al seno: la LILT presenta la Campagna Nastro Rosa

E' stata presentata a Roma la nuova Campagna di sensibilizzazione per la prevenzione del cancro al seno "Nastro Rosa", promossa dalla LILT. Testimonial d'eccezione Margherita Buy



Di cancro al seno si guarisce. Sempre di più. Cifre alla mano che parlano da sole, stavolta alleate delle donne, la LILT, Lega italiana contro i Tumori, ha presentato a Roma la nuova Campagna di prevenzione del tumore al seno "Nastro Rosa" in collaborazione con Estée Lauder Companies.

Quel piccolo fiocchetto che ormai siamo abituate a vedere un po’ dovunque, sulle maglie delle atlete come sui risvolti delle severe giacche da tailleur di ministre e funzionarie statali è il simbolo della lotta contro il cancro al seno.

Un tripudio di nastrini e magliette color confetto è stata anche la conferenza stampa di presentazione della nuova Campagna (giunta alla XXI edizione), alla presenza della ministra della Salute Beatrice Lorenzin, del presidente dalla LILT Francesco Schittulli, e di un volto notissimo del nostro cinema che è quello di Margherita Buy,testimonial d'eccezione di quest’anno.

Il “tormentone” su cui intende incardinarsi la Campagna di sensibilizzazione è ancora, e sempre sarà, quello della prevenzione, attraverso la diagnosi precoce. Se la mortalità di questo big killer che è il tumore al seno sta diminuendo sempre più è proprio grazie agli esami di screening, come la mammografia, a cui sempre più donne si sottopongono. Come ha sottolineato la stessa Buy:


Anche se spesso controvoglia anche io mi sottopongo a controlli mammografici e faccio in modo che tutta la famiglia faccia prevenzione. Anche mia madre si preoccupa per me e si assicura che io esegua tutti i controlli del caso. Mi fa piacere pensare alle altre donne, anche perché ho alcune amiche in situazioni difficili che mi dicono: ci avessi pensato prima! Anche per questo sono felice di essere oggi a fianco della LILT

Ecco, una rete virtuosa di mutuo soccorso tra tutte le donne. Amiche, familiari, mamme, zie e nonne, tutte dobbiamo essere informate e pungolarci l'una con l'altra sull’importanza di sottoporci regolarmente agli esami mammografici, gli unici in grado di scoprire il carcinoma della mammella in fase precoce e garantirci, quindi, una completa guarigione. Ecco, a tal proposito, le iniziative della Campagna Nastro Rosa per il mese di ottobre. Una delle "trovate" più scenografiche è quella che prevede una suggestiva illuminazione in rosa di monumenti di molte città, sia in Italia che all’estero, che hanno aderito all’iniziativa.

Ma soprattutto, in 397 punti Prevenzione LILT sparsi in tutta Italia – la maggior parte dei quali presenti nelle sedi locali della LILT – sarà possibile sottoporsi ai controlli mammografici e alle visite senologiche gratuitamente. Per tutte le informazioni sulla Campagna Il Nastro Rosa, soprattutto in riferimento ai centri LILT più vicini alla vostra zona, potete cliccare sui siti www.nastrorosa.it. www.lilt.it. Insomma ragazze, non abbiamo più scuse per trascurarci!

Foto| fonte Lilt.it

  • shares
  • Mail